comunicato stampa

OGM e sementi: per AIS tutte le aziende sementiere garantiscono semina sicura

Pubblicato il 27 marzo 2004 in: presenza accidentale ogm

“Tutte le aziende sementiere aderenti all’AIS garantiscono a tutti gli agricoltori ed agli operatori della filiera, senza discriminazioni, una semina sicura. Infatti tutte le sementi in distribuzione di mais e di soia hanno superato i controlli OGM fatti dalle stesse aziende o dal Ministero delle Politiche agricole”, è questo il giudizio categorico di Bruna Saviotti, Presidente AIS, l’Associazione Italiana Sementi, alla notizia di un accordo in materia tra la Coldiretti e due importanti aziende sementiere. “Tutte le sementi in commercio, inoltre, garantiscono la rintracciabilità, sulla base della certificazione ufficiale dei lotti”.

“Il decreto 27 novembre 2003 sui controlli ogm ha introdotto una piccola soglia analitica di tolleranza dello 0,05% e questo ha portato a dimezzare il numero di lotti di sementi rilevati positivi dal Ministero” – prosegue Saviotti – “ma non certo ad eliminare il rischio della presenza accidentale di ogm, nè tanto meno a garantire la cosiddetta tolleranza zero a causa dei limiti analitici e di campionamento”.

“Di fronte a questi dati di fatto trovo pertanto ingiustificato l’annuncio della Coldiretti che chiaramente mira a rilanciare la propria campagna sulla semina sicura”- aggiunge Saviotti -“con il rischio ora di creare ulteriore confusione negli agricoltori e nelle filiere produttive”.

“La comunicazione di parole che vediamo su questo tema, non suffragate da obiettivi elementi di differenziazione a garanzia del coltivatore”, conclude il Presidente AIS, “conferma la fondatezza della richiesta che AIS fece al Ministero l’autunno scorso, purtroppo non accolta, perché realizzasse un controllo preliminare ufficiale del 100% di tutti i lotti di mais e di soia prima della distribuzione”.

Articoli correlati

Link utili

Gazzetta Ufficiale Italiana

Ultimi articoli pubblicati