comunicato stampa

Controlli ogm semine 2004: per AIS, l'allungamento dei termini è un pericoloso segnale di incertezza per gli agricoltori

Pubblicato il 16 febbraio 2004 in: presenza accidentale ogm

“Nonostante la disponibilità e la grande collaborazione assicurata dalle aziende sementiere nella realizzazione dei controlli ogm, impegnandosi anche a non distribuire le sementi prima del 20 gennaio, l’allungamento dei termini previsti dal decreto 27 novembre 2003 è un segnale di pericolosa incertezza per tutta la filiera”. Questo il primo commento di Marco Nardi, Direttore di AIS,l’Associazione italiana sementi, alla notizia che il Ministero per le politiche agricole ha prorogato rispettivamente al 2 marzo ed al 31 marzo i controlli per mais e soia.

“L’obiettivo di evitare disagi al sistema distributivo ed agli agricoltori, controllando il seme prima della distribuzione, corre il rischio di venire vanificato, con il pericolo ” - sottolinea Nardi – “di ricadere a semine oramai avviate nella situazione caotica dello scorso anno”.

“Questa proroga non è peraltro giustificata dal numero di campioni analizzati, già al di là dell’obiettivo indicato nel decreto del 27 novembre.” - continua Nardi – “Solo un controllo preventivo di tutti i lotti, come sollecitato l’autunno scorso da AIS, avrebbe fornito assicurazioni all’intera filiera, senza comunque arrivare ad escludere il rischio di tracce accidentali di ogm nelle sementi”.

“Quanto al calo del 50% dei lotti di sementi di mais giudicati irregolari (finora il 3,6%, rispetto al 7,5% della scorsa campagna), per chiarezza va sottolineato” – conclude Nardi - “che il miglioramento è dovuto anche a quella minima soglia di tolleranza analitica introdotta quest’anno dal Ministro Alemanno. Il decreto del 27 novembre 2003 prevede infatti che il risultato di analisi venga approssimato alla prima cifra decimale, quindi che venga tollerata una presenza accidentale di ogm fino allo 0,05%. Le aziende sementiere hanno fatto sforzi lodevoli, ma una soglia di tolleranza ragionevole è assolutamente necessaria”.

Articoli correlati

Link utili

Gazzetta Ufficiale Italiana

Ultimi articoli pubblicati