comunicato stampa

ASSOSEMENTI: pieno sostegno all'appello di Prodi per maggiore ricerca in agricoltura

Pubblicato il 1 aprile 2015 in: ricerca e costituzione varietà  vegetali

Nell’anno di Expo l’Italia non trascuri le esigenze della ricerca genetica vegetale

Il Governo italiano e le istituzioni raccolgano l’appello lanciato da Romano Prodi, per un maggiore sostegno alla ricerca in agricoltura, nel suo intervento del 28 marzo a Firenze in occasione del convegno “Italia 2015: il Paese nell’anno dell’Expo”.

“L’intervento di Prodi mette in luce il ruolo determinante dell’agricoltura nella definizione dei futuri equilibri geopolitici del pianeta, ha commentato Guido Dall’Ara – Presidente di ASSOSEMENTI, l’associazione che riunisce le aziende sementiere in Italia. Solo forti investimenti in ricerca, il pieno accesso alle risorse genetiche e lo sviluppo di nuove varietà vegetali potranno contribuire a soddisfare la crescente domanda di cibo nel rispetto della sicurezza e della sostenibilità ambientale”. 

“La competitività della filiera agroalimentare dipende in maniera ampia dal miglioramento genetico vegetale, che però necessita di investimenti notevoli ed anche di tempi lunghi. Basti pensare che per costituire una nuova varietà occorrono con il breeding tradizionale dai 7 ai 10 anni, ha aggiunto Dall’Ara. Si stima che oggi il settore sementiero europeo investe in media il 10% del suo fatturato in ricerca genetica”.

Come ricorda la FAO, le piante rappresentano l’80% della dieta alimentare umana. Benché siano oltre 30.000 le piante commestibili conosciute, il 60% dell’apporto energetico alla popolazione mondiale è assicurato da 5 colture cerealicole (riso, frumento, mais, miglio e sorgo). Oggi il 50% del cibo disponibile nel globo è prodotto da nuove varietà frutto del miglioramento genetico. “Questi dati sono eloquenti, ha concluso Dall’Ara, auspichiamo quindi che l’anno di Expo non si limiti ad essere una mera vetrina commerciale, ma riesca ad aprire un dibattito anche sul fronte degli investimenti in ricerca genetica e innovazione varietale, all’insegna dell’obiettivo di nutrire il pianeta.”

Articoli correlati

Link utili

Biodiversità 
Position papers di ESA

Biodiversità
Position papers di ESA

Miglioramento genetico e innovazione
Position papers di ESA

Database ESA
Brevetti industriali vegetali

Ultimi articoli pubblicati

comunicato stampa

Assosementi presenta il manifesto 'PRIMA I GENI': la mancanza di innovazione mette a rischio la competitività dell'agricoltura europea

Pubblicato il 3 dicembre 2018 in: biotecnologiealimenti mangimi novel foodricerca e costituzione varietà  vegetali

“Una regolazione sbagliata può soffocare l’innovazione, rendendo proibitivi i costi e i tempi di ricerca per piccole e medie imprese”, ha detto il Segretario Generale di Assosementi Alberto Lipparini. L’incontro organizzato in collaborazione con SIGA, Società Italiana di Genetica, si è tenuto all’Università di Bologna