comunicato stampa

Le aziende del Gruppo Orto wic di ASSOSEMENTI, tutte insieme al Macfrut 2010 nell'area "Road to quality"

Pubblicato il 7 settembre 2010 in: ricerca e costituzione varietà  vegetaligruppo orto wicproduzione e commercio sementi

Le aziende sementiere aderenti al Gruppo Orto wic di ASSOSEMENTI saranno presenti alla prossima edizione del Macfrut, il Salone internazionale della filiera ortofrutticola in programma a Cesena dal 6 al 8 ottobre 2010, in un’area comune denominata “Road to quality”. Inoltre, giovedì 7 ottobre il Gruppo Orto wic sarà protagonista presso la Sala Europa di Cesena Fiera con il convegno dal titolo: “La Filiera orticola di qualità parte dal seme”.

La vetrina internazionale del Macfrut offrirà alle aziende aderenti al Gruppo Orto wic l’occasione per far conoscere alla filiera orticola il progetto di valorizzazione e tutela del ruolo della ricerca genetica quale motore insostituibile dell’innovazione varietale e del miglioramento qualitativo delle produzioni nazionali.

“Anche quest’anno abbiamo deciso di partecipare congiuntamente all'appuntamento con il Macfrut perché siamo consapevoli di dover esercitare un ruolo attivo e propositivo nello sviluppo della filiera, mettendo a disposizione di tutti le nostre conoscenze e creando nuove sinergie a vantaggio dell’intero sistema”, sottolinea Alessio Pigozzi, coordinatore del Gruppo Orto wic di ASSOSEMENTI. “L’auspicio è quello di riuscire a condividere con tutti gli attori della filiera, IV Gamma e GDO compresi, percorsi comuni per valorizzare le produzioni e l’importanza del seme di qualità”.

a costante ricerca di varietà innovative, la vendita di seme di alta qualità e la tutela varietale sono i valori che tutte le aziende del Gruppo sono impegnate a condividere e che saranno argomentati nel corso del convegno “La Filiera orticola di qualità parte dal seme”.

I lavori si apriranno alle ore 15,00 con una relazione introduttiva sul tema: “Come la ricerca varietale arriva sulle nostre tavole”. A seguire, sono previsti approfondimenti sulle esigenze della produzione e della distribuzione, sul ruolo dell’Ente pubblico e sulle opzioni a disposizione dell’interprofessione per sviluppare le strade della qualità.

“Le innovazioni che arrivano dalla ricerca offrono vantaggi a tutti gli attori della filiera: dal coltivatore, che può avvalersi del materiale genetico più adatto alle diverse condizioni di coltivazione, alla GDO, che può contare su una migliore shelf life e quindi su una gestione più ottimale del prodotto, al consumatore, che può disporre di prodotti con più elevate proprietà nutritive”, sottolinea Pigozzi.

Il Gruppo Orto wic (working integrated companies) è stato costituito nel marzo 2008 nell’ambito della Sezione sementi da orto di ASSOSEMENTI (Associazione Italiana Sementi). Vi aderiscono 18 aziende sementiere, tutte indirizzate al mercato professionale grazie alle loro attività di ricerca genetica, finalizzata alla messa a punto di nuove varietà orticole, e di produzione e commercializzazione di sementi da orto.

Articoli correlati

Link utili

Biodiversità 
Position papers di ESA

Specie ortive e ornamentali
Position papers di ESA

Sementi e aspetti fitosanitari
Position papers di ESA

Biodiversità
Position papers di ESA

Miglioramento genetico e innovazione
Position papers di ESA

Database ESA
Brevetti industriali vegetali

ISTAT - distribuzione delle sementi, dati provinciali, regionali e nazionali dal 2003

Gazzetta Ufficiale Italiana

ESCAA - European Seed Certification Agencies Association. Brings together every seed certification bodies from European Union, European Economic Area (EEA) and European Free Trade Association (EFTA).

Ultimi articoli pubblicati

SEME CERTIFICATO PER UNA FILIERA VERAMENTE TRACCIATA.

Pubblicato il 16 gennaio 2018 in: codice proprietà intellettualeprivativa comunitariaseme aziendaleroyaltyattività enselegge sementiera nazionale tracciabilità produzionipiani di settoretavoli di filieraproduzioni e commercio derrateproduzione e commercio sementi

Incontro dedicato all'approfondimento delle problematiche del settore sementiero in Italia e per favorire il confronto con le istituzioni pubbliche e private affrontando criticità emergenti e delineando possibili future strategie di sviluppo.