comunicato stampa

ASSOSEMENTI: sottoscritto accordo con l'ispettorato centrale repressione frodi per combattere le illegalità del settore sementiero

Pubblicato il 24 giugno 2016 in: contraffazioneproduzioni e commercio derrateproduzione e commercio sementi

Assosementi, l’associazione che riunisce le aziende sementiere italiane, ha sottoscritto quest’oggi un importante accordo di collaborazione con l’Ispettorato centrale della tutela della qualità e della repressione frodi dei prodotti agroalimentari (ICQRF) finalizzato ad un più efficace controllo delle attività illegali nel settore sementiero. A firmare l’accordo sono stati Giuseppe Carli, Presidente di Assosementi, e Oreste Gerini, Direttore Generale della Direzione della prevenzione e del contrasto alle frodi agro-alimentari dell’ICQRF, nel corso di una giornata di studio organizzata a Bologna dalle due organizzazioni.

L’accordo con l’ICQRF ha l’obiettivo di rendere più efficace l’attività di controllo e contrasto alle illegalità che coinvolgono le sementi, attraverso la realizzazione di analisi di mercato, di un piano di controlli e campionamenti ed anche l’organizzazione di giornate di studio come quella odierna dedicate all’approfondimento delle problematiche del settore ed allo scambio di informazioni sulle situazioni che possono originare forme di illegalità nel settore. Al riguardo gli esempi sono numerosi e peculiari a seconda delle specie coinvolte. Sul versante delle specie agrarie, ad esempio, la vendita o lo scambio di granella non certificata uso seme, oltre a costituire violazione della normativa sementiera, favorisce la diffusione di patogeni ed infestanti, a detrimento del reddito dell’agricoltore e dell’identità e della qualità delle nostre produzioni. Nel settore sementiero orticolo, invece, è crescente il diffondersi di pratiche illegali quali la riproduzione vegetativa a mezzo talea o stubs che mettono a rischio lo sviluppo delle attività di ricerca con gravi ripercussioni sullo sviluppo competitivo del nostro Paese.

“L’accordo sottoscritto oggi formalizza un percorso di collaborazione avviato da tempo con l’ICQRF”, ha commentato Carli che ha poi concluso evidenziando come “diventi ora strategico che a tali accordi venga assicurata continuità nel tempo per sfruttarne le potenzialità, in tutti i contesti e per tutte le specie, al fine di riaffermare con decisione una cultura della legalità, ponendo così le basi per ridare slancio alla competitività delle nostre filiere”.

Articoli correlati

Link utili

Proprietà  intellettuale
Position papers di ESA

Sementi e aspetti fitosanitari
Position papers di ESA

Database ESA
Brevetti industriali vegetali

ISTAT - dati annuali coltivazioni nazionali, regionali e provinciali - dal 2006

ISTAT - distribuzione delle sementi, dati provinciali, regionali e nazionali dal 2003

Gazzetta Ufficiale Italiana

Gazzetta ufficiale dell'Unione europea

ESCAA - European Seed Certification Agencies Association. Brings together every seed certification bodies from European Union, European Economic Area (EEA) and European Free Trade Association (EFTA).

Coltivazioni in Europa
Le stime Coceral e del COPA-COGECA

Ultimi articoli pubblicati

comunicato stampa

Assosementi presenta il manifesto 'PRIMA I GENI': la mancanza di innovazione mette a rischio la competitività dell'agricoltura europea

Pubblicato il 3 dicembre 2018 in: biotecnologiealimenti mangimi novel foodricerca e costituzione varietà  vegetali

“Una regolazione sbagliata può soffocare l’innovazione, rendendo proibitivi i costi e i tempi di ricerca per piccole e medie imprese”, ha detto il Segretario Generale di Assosementi Alberto Lipparini. L’incontro organizzato in collaborazione con SIGA, Società Italiana di Genetica, si è tenuto all’Università di Bologna