comunicato stampa

Tracciabilità e qualità delle produzioni a partire dal seme: i protagonisti della filiera agroalimentare si confrontano a Tolentino

Pubblicato il 17 gennaio 2018 in: codice proprietà intellettualeprivativa comunitariacontraffazionepiani sviluppo ruralericerca e costituzione varietà  vegetalitracciabilità produzionitavoli di filieraproduzioni e commercio derrateproduzione e commercio sementi

Un momento di confronto tra istituzioni, associazioni di categoria, enti di ricerca e tutti i protagonisti comparto produttivo nazionale, per discutere dell’importanza strategica del seme. È questo l’obiettivo di “Seme certificato per una filiera veramente tracciata: il contributo del settore sementiero per la qualità dell’agroalimentare italiano”, il convegno promosso da Assosementi in programma giovedì 25 gennaio alle ore 14:30 presso il Castello della Rancia di Tolentino (MC).

Il seme certificato è il primo fondamentale anello della filiera agroalimentare e la condizione necessaria per garantire la completa tracciabilità delle produzioni. Tuttavia, come emerso anche nei recenti provvedimenti di livello nazionale per l'etichettatura di prodotti simbolo del “Made in Italy”, i vantaggi offerti da questo essenziale strumento sono spesso dimenticati, con il risultato di minare il fulcro di un sistema orientato alla qualità. Il convegno di Assosementi parte da qui per approfondire, attraverso due tavole rotonde, temi di vitale importanza per il futuro della nostra agricoltura, come il miglioramento genetico e la lotta alla contraffazione.

Dopo l’intervento di apertura di Giuseppe Carli, Presidente di Assosementi, nella prima tavola rotonda “Tracciabilità e seme certificato: valore aggiunto per i produttori, garanzia per i consumatori” interverranno Angelo Frascarelli, Professore associato dell’Università degli Studi di Perugia; Michele Pisante, Consigliere del CREA; Paolo Carnemolla, Presidente di Federbio; Franco Brazzabeni, Presidente della Sezione Cereali di Assosementi; Eugenio Tassinari, Presidente di Convase; Stefano Barbieri, Responsabile per l’Italia di Sicasov.

Alla seconda tavola rotonda, intitolata “Dagli accordi interprofessionali alla lotta alla contraffazione: modelli di collaborazione a livello nazionale e locale tra settore sementiero e istituzioni”, prenderanno parte Massimo Giansanti, Presidente di Confagricoltura; Dario Scanavino, Presidente Cia – Agricoltori italiani; Emanuele Occhi, Coordinatore della Filiera Italiana Riso di Coldiretti; Cosimo De Sortis, Presidente di Italmopa; Bruno Caio Faraglia, dirigente DISR V - Servizio fitosanitario centrale, produzioni vegetali; Anna Casini, Vicepresidente e Assessore all’Agricoltura della Regione Marche; Simona Caselli, Assessore all’Agricoltura della Regione Emilia Romagna; Giuseppe Carli.

L’intervento di chiusura sarà a cura dell’Onorevole Giuseppe Castiglione, Sottosegretario alle politiche agricole alimentari e forestali. Modererà i dibattiti Massimo Agostini, giornalista di Il Sole 24 Ore Radiocor Plus.

Il convegno si terrà presso il Castello della Rancia di Tolentino (MC), località colpita dai recenti eventi sismici scelta proprio per sottolineare la volontà e la determinazione tipica italiana nel voler superare le avversità attraverso la qualificazione e la valorizzazione del proprio territorio e dei propri prodotti.

Il programma del convegno è al link: http://www.sementi.it/articoli/478/seme-certificato-convegno-tolentino-25-gennaio-2018

La partecipazione al convegno è gratuita previa registrazione al link: https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSd27lzES9FO96WB17mNJlVDzxdo_gkIUq3yxHIHRtD4c8IBIA/viewform?usp=sf_link

Articoli correlati

Link utili

Biodiversità 
Position papers di ESA

Proprietà  intellettuale
Position papers di ESA

Sementi e aspetti fitosanitari
Position papers di ESA

Biodiversità
Position papers di ESA

Miglioramento genetico e innovazione
Position papers di ESA

Database ESA
Brevetti industriali vegetali

ISTAT - dati annuali coltivazioni nazionali, regionali e provinciali - dal 2006

ISTAT - distribuzione delle sementi, dati provinciali, regionali e nazionali dal 2003

Gazzetta Ufficiale Italiana

Gazzetta ufficiale dell'Unione europea

ESCAA - European Seed Certification Agencies Association. Brings together every seed certification bodies from European Union, European Economic Area (EEA) and European Free Trade Association (EFTA).

Coltivazioni in Europa
Le stime Coceral e del COPA-COGECA

UPOV - International Union for the Protection of New Varieties of Plants

cpvo Protocolli tecnici DUS delle specie agrarie e delle specie ortive Database varietà  tutelate

Ultimi articoli pubblicati

comunicato stampa

L’Unione europea blocca le nuove tecniche di innovazione vegetale. Un duro colpo per l’agricoltura con inevitabili gravi conseguenze

Pubblicato il 26 luglio 2018 in: biotecnologiericerca e costituzione varietà  vegetaliproduzione e commercio sementi

La sentenza della Corte di Giustizia europea nega a ricercatori e agricoltori l’accesso alle New Breeding Techniques e non tiene conto del parere dell’Avvocatura generale. Il Presidente Giuseppe Carli: così si abbatte la competitività dell’agricoltura italiana ed europea