Moltiplicazione seme trifoglio incarnato

Moltiplicazione seme trifoglio incarnato

comunicato stampa

Semine 2004: preoccupante per AIS il ritardo del Ministero sui controlli ogm delle sementi

Pubblicato il 26 novembre 2003 in: presenza accidentale ogmcoesistenza ogm convenzionale bio

Mentre osserviamo il fervore che anima il dibattito sulla coesistenza tra le diverse colture, siamo invece molto preoccupati per il ritardo ed il silenzio che circonda la nuova circolare sui controlli ogm delle sementi di mais e di soia, in vista delle semine 2004”. Così l’AIS si è rivolta con una lettera aperta al Ministro Alemanno, agli Assessori regionali ed alle Organizzazioni agricole, per sollecitare l’emanazione delle necessarie disposizioni.

Non comprendiamo l’urgenza attribuita al decreto sulla coesistenza” – sottolinea Bruna Saviotti, Presidente di AIS – Non solo nessuna varietà ogm è per il momento iscritta in Italia o nel Catalogo comune, ma addirittura il Dlgs 212/2001 stabilisce che la mess ... (leggi tutto)

comunicato stampa

Bietola da zucchero: per le aziende sementiere, fondamentale rilanciare l'attività di ricerca e sperimentazione

Pubblicato il 23 novembre 2003 in: ricerca e costituzione varietà  vegetaligruppo bietole

“Il rilancio dell’attività di ricerca e di sperimentazione è fondamentale per il futuro della bieticoltura italiana. Per questo le aziende sementiere si attendono un deciso impegno da parte di ‘Beta’, la nuova società unica per lo studio e la sperimentazione costituita tra le Associazioni bieticole e le Società saccarifere”. Lo afferma Domenico Ramponi, Presidente del Gruppo sementi di bietola da zucchero dell’AIS, l’Associazione italiana sementi, in occasione di Sugar World, la manifestazione dedicata alla filiera dello zucchero in corso ad AgriCesena.

“E’ necessario che l’Italia recuperi competitività, aumentando decisamente la resa media in zucchero per ettaro” – p ... (leggi tutto)

comunicato stampa

Controlli ogm semine 2004: per evitare problemi agli agricoltori, l'AIS chiede un controllo a tappeto su tutte le sementi.

Pubblicato il 23 ottobre 2003 in: presenza accidentale ogm

Per fornire all’intera filiera le assicurazioni che tutti gli operatori si attendono, non è sufficiente un controllo a sondaggio come in passato. Occorre che il Ministero e le Regioni controllino tutte le sementi di mais e di soia che vengono messe in commercio”. Così si è espressa Bruna Saviotti, Presidente di AIS, l’Associazione italiana sementi, in occasione dell’incontro con cui oggi il Ministero delle politiche agricole ha avviato un giro di consultazioni per giungere all’emanazione della nuova circolare per i controlli ogm in vista delle prossime semine.

Per evitare i problemi emersi con le ultime semine è poi assolutamente necessario – ha sottolineato Saviotti – che i controlli vengano completati ... (leggi tutto)

position paper

Controlli delle sementi di mais e di soia per le semine primaverili 2004

Pubblicato il 23 ottobre 2003 in: biotecnologiepresenza accidentale ogm

I controlli effettuati nel 2003

Prima di sviluppare le considerazioni dell'industria sementiera sui controlli per le semine 2004, è senz'altro opportuno ricordare alcuni fatti oggettivi relativi ai controlli sulle sementi distribuite per le semine 2003.

I controlli sono stati disposti con circolare emanata dal Ministro Alemanno il 13 dicembre 2002;

La struttura di campionamento e controllo è stata coordinata dall'ICRF ed ha essenzialmente coinvolto l'ENSE, per le sementi di produzione nazionale sottoposte a prima certificazione, nonché per le sementi nazionali o importate sottoposte a ri-cartellinatura, e gli Uffici periferici del SRF, per le sementi presenti nei circuiti distributivi. Per d ... (leggi tutto)

comunicato stampa

Ogm: per AIS, dopo la sentenza della Corte UE sul decreto Amato, occorrono decisioni coerenti per arrivare alle soglie di tolleranza per le sementi

Pubblicato il 9 settembre 2003 in: presenza accidentale ogm

L’odierna decisione in merito al decreto 4 agosto 2000 del Governo Amato deve essere presto seguita da provvedimenti quali il ritiro dello stesso decreto, per coerenza anche con il nuovo quadro comunitario in materia di tracciabilità e di etichettatura di alimenti e mangimi derivanti da ogm approvato nel luglio scorso dalla Commissione”. E’ quanto sostiene AIS, Associazione italiana sementi, commentando la sentenza emessa dalla Corte di giustizia UE.

A parte il fatto che nessun altro paese dell’Unione europea aveva seguito l’esempio dell’Italia – continua l’AIS - il divieto con cui nell’agosto 2000 vennero sospese cautelativamente la commercializzazione e l’utilizzazione di alcuni mais modificati geneticame ... (leggi tutto)

Alimenti e mangimi geneticamente modificati

Pubblicato il 1 settembre 2003 in: biotecnologiealimenti mangimi novel food

Regolamento (CE) n. 1829/2003 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 22/09/2003,
relativo agli alimenti ed ai mangimi geneticamente modificati.
Il Regolamento stabilisce le norme in materia di autorizzazione e vigilanza per il rilascio di alimenti e mangimi contenenti tracce di OGM o costituiti partendo da OGM. In tal senso, vengono armonizzate le procedure di autorizzazione di OGM, già disciplinate dalla direttiva 2001/18/CE, e vengono disciplinati anche i mangimi.

Regolamento (CE) N. 1830/2003 del Parlamento Europeo e del Consiglio, de ... (leggi tutto)

Ogm e biotecnologie, accordi internazionali

Pubblicato il 23 luglio 2003 in: biotecnologie

Regolamento (CE) n. 1946/2003 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 15 luglio 2003, sui movimenti transfrontalieri degli organismi geneticamente modificati.

Decisione del Consiglio del 25 giugno 2002
relativa alla conclusione, a nome della Comunità europea, del protocollo di Cartagena sulla biosicurezza
.
Il protocollo stabilisce un insieme di regole, basate sul principio di precauzione, per il trasferimento, il trattamento e l’uso sicuro di organismi viventi modificati, ottenuti con le moderne biotecnologie, che possano avere effetti negativi sulla co ... (leggi tutto)

comunicato stampa

Lettera aperta di AIS al Ministro Alemanno e alle Regioni: "Sul problema sementi è necessario agire e prendere una posizione realista e coerente"

Pubblicato il 15 luglio 2003 in: presenza accidentale ogm

Dopo la decisione della Regione Piemonte di distruggere alcuni campi di mais, l’Associazione Italiana Sementi sottolinea l’irrazionalità del provvedimento ed invita il Ministero delle politiche agricole ad una posizione più coerente.

“Non solo si continua a non evidenziare che si tratta di un problema legato alla presenza accidentale di ogm in sementi di varietà tradizionali, e non della coltivazione di vere varietà ogm, ma addirittura non si tiene conto dell’imminente completamento del quadro normativo in materia, come annunciato dal Ministro Alemanno, e quindi dell’opportunità di una più attenta verifica della situazione”. Questo è quanto sostiene l’AIS, l’Associazione italia ... (leggi tutto)

comunicato stampa

Campi di mais in Piemonte: per AIS, l'eventuale distruzione è una conferma dell'incapacità delle Autorità di gestire e di confrontarsi con la realtà

Pubblicato il 11 luglio 2003 in: presenza accidentale ogm

Si sta cercando di gettare tutta la responsabilità sulle aziende sementiere; in realtà il caso piemontese è una desolante conferma dell’incapacità da parte delle autorità non solo di gestire i problemi, ma addirittura di confrontarsi e approfondire la realtà operativa”. Così, Marco Nardi, direttore di AIS, Associazione italiana sementi, commenta l’orientamento che sembra emergere tra le Autorità per la distruzione dei campi di mais sequestrati in Piemonte per una presenza di ogm.

“Intervenire ora su campi che sono certamente coltivati con sementi di varietà tradizionali, semplicemente sulla base di una possibile presenza accidentale di ogm e senza avere approfondito l’ampiezza del ... (leggi tutto)

La banca dati dell'ENSE sulle sementi biologiche

Pubblicato il 1 luglio 2003 in: banca dati ense

Al fine di facilitare la conoscenza delle disponibilità di materiale di moltipicazione biologico ed una corretta concessione delle deroghe, con cirvolare del 22 luglio 1998, il Ministero italiano delle politiche agricole ha affidato all’ENSE la costituzione e la gestione di una apposita “banca dati” sulla disponibilità di sementi biologiche.

Scopo della banca dati è quello di favorire l’incontro fra domanda ed offerta: fra le aziende sementiere, che producono o importano sementi biologiche, ed i produttori agricoli del biologico, che debbono impiegare sementi biologiche.

Qualora le sementi biologiche disponibili non siano sufficienti nella quantit&agra ... (leggi tutto)

Comunicazione istituzionale

Campagna seme certificato cereali 2016

SEME CERTIFICATO 5 RAGIONI per SCEGLIERLO!

un seme, una pianta

RICERCA e INNOVAZIONE per UN'ORTICOLTURA DI QUALITA'

tappeti erbosi

BROCHURE SUI TAPPETI ERBOSI NATURALI

concia sementi

CONCIA DELLE SEMENTI, VALORE PER L'AGRICOLTURA E UTILIZZO SOSTENIBILE

Speak Up for seeds !

SPEAK UP for SEEDS !
DIAMO VOCE ALLE SEMENTI

Ultimi pubblicati

Assosementi aderisce a

ESA European Seed Association ISF international Seed Federation
certificazione CRA-SCS

Prossimi appuntamenti

vedi tutti