Moltiplicazione seme trifoglio incarnato

Moltiplicazione seme trifoglio incarnato

comunicato stampa

Lettera aperta di AIS al Ministro Alemanno: "Più realismo e coerenza su sementi e presenza accidentale di OGM"

Pubblicato il 18 marzo 2003 in: presenza accidentale ogm

Dopo la circolare del dicembre scorso che indica una irrealistica “tolleranza zero” per la presenza accidentale di ogm nelle sementi tradizionali, il Ministero ha assunto alcune iniziative che creano ulteriore confusione sul mercato.

In tema di presenza accidentale di semi GM in lotti convenzionali, in attesa di una specifica normativa europea, il Ministero delle Politiche agricole e forestali ha assunto alcune iniziative quanto meno discutibili. Ad esempio, ha avviato una ricerca di sementi “ogm-free” all’estero ed ha diffuso senza un attento controllo varietale elenchi di aziende la cui offerta non ha subìto particolari controlli preventivi. Ecco perché abbiamo deciso di inviargli una lettera aperta”.

Bruna Sav ... (leggi tutto)

position paper

Presenza accidentale di semi geneticamente modificati in sementi tradizionali

Pubblicato il 28 febbraio 2003 in: presenza accidentale ogmproduzione e commercio sementi

Il mercato delle sementi, un mercato regolato e controllato.

La produzione e la vendita di sementi è regolata da norme di carattere internazionale che garantiscono la qualità, l’identità e la purezza delle varietà.
La normativa comunitaria e quella nazionale prevedono poi che qualsiasi varietà, prima di essere immessa sul mercato comunitario, debba essere iscritta nel Registro nazionale di uno dei paesi membri. Non è possibile commercializzare alcun tipo di semente che non appartenga ad una varietà iscritta.
Nessuna varietà geneticamente modificata è stata fino ad oggi registrata in Italia.

L’industria sementiera: un’industria attiva ed innovativaleggi tutto)

comunicato stampa

Le preoccupazioni dell'AIS: "Deleteria anche per le sementi la revisione della PAC"

Pubblicato il 27 febbraio 2003 in: pacpac e sementiproduzioni e commercio derrateproduzione e commercio sementi

Il disaccoppiamentro degli aiuti si ripercuoterà negativamente sulla produzione e sull’utilizzo di sementi certificate, con grave pregiudizio per la qualità e rintracciabilità. Richiesto un aumento del premio qualità per il frumento duro.

Proprio nel momento in cui il Ministro Alemanno ha promosso una iniziativa per arrivare a definire un piano sementiero nazionale, le proposte della Commissione CE in merito alla revisione della PAC gettano fosche ombre sul futuro dell’attività sementiera. Ad esprimere le forti preoccupazioni esistenti nel settore è l’AIS, Associazione italiana sementi.
Gli aiuti finora concessi ai coltivatori di sementi di foraggere e di riso, in funzione della quantità certificata ... (leggi tutto)

comunicato stampa

Girasole: continua la ricerca, nonostante il forte calo delle superfici coltivate

Pubblicato il 20 febbraio 2003 in: pacbioenergie biomassa no-foodproduzioni e commercio derrate

Convegno AIS a Jesi – Più resistenza alle malattie, rusticità e migliori possibilità di utilizzo a livello industriale: sarà questo il girasole del futuro.

Nonostante la forte contrazione delle superfici coltivate nel nostro paese nel 2002, in calo del 50% rispetto alla campagna precedente, le aziende sementiere continuano ad investire nella ricerca per individuare nuove varietà di girasole più idonee per l’ambiente italiano”. Lo ha affermato Piero Sismondo, Presidente del Gruppo sementi di oleaginose dell’Ais, intervenendo al convegno “Nuove opportunità varietali ed economiche per la coltura del girasole” che si è tenuto oggi a Jesi, in collaborazione con l’ASSAM della Region ... (leggi tutto)

comunicato stampa

L'Italia leader in Europa nelle sementi di bietola da zucchero. Partecipazione collettiva delle imprese del settore alla rassegna Sugar World di Cesena

Pubblicato il 13 dicembre 2002 in: pacgruppo bietole

“L’Italia, con 3.000 ettari dedicati, produce oltre la metà di tutto il seme di bietola da zucchero utilizzato in Europa. E’ una posizione di leadership che abbiamo raggiunto grazie alla presenza di ambienti vocati, in particolare nella Romagna, alla preparazione degli agricoltori, alla professionalità delle aziende sementiere ed anche agli interventi di tutela messi in atto dalle Amministrazioni regionali”. Lo ha affermato Domenico Ramponi, Presidente del Gruppo sementi di bietola da zucchero dell’AIS, in occasione di Sugar World, la manifestazione dedicata alla filiera dello zucchero che si è aperta stamane ad AgriCesena.

L’edizione 2002 della rassegna vede la presenza compatta di tutta l’industria sementiera ... (leggi tutto)

comunicato stampa

OGM: dopo alimenti e mangimi, definire ora le soglie di tolleranza nelle sementi. Giudicata positivamente la decisione di Bruxelles – Lettera al Ministro Alemanno perché definisca norme certe e realistiche in vista dell’imminente stagione di semina

Pubblicato il 4 dicembre 2002 in: presenza accidentale ogmcoesistenza ogm convenzionale bio

“Abbiamo appreso con piacere che il Consiglio agricolo europeo ha raggiunto un accordo per le soglie di tolleranza di prodotti ogm negli alimenti e nei mangimi. Confidiamo adesso che si giunga presto a regolare tale soglia anche nelle sementi. L’industria sementiera chiede ora al Ministero delle Politiche Agricole di intervenire prontamente sulla materia, per evitare di operare in un contesto privo di regole certe come accaduto negli ultimi due anni”.
Così si è espressa Bruna Saviotti, Presidente dell’Associazione italiana sementi, annunciando di aver inviato una lettera al Ministro Alemanno affinché venga finalmente regolata questa materia, adottando procedure che “siano in linea con gli orientamenti della Commissione ed il ... (leggi tutto)

comunicato stampa

AIS: Ipotesi fantasiose quelle dei VAS su sementi e codici doganali

Pubblicato il 30 ottobre 2002 in: biotecnologie

“Che in Italia entrino e vengano utilizzate importanti quantità di granaglie di mais e di soia ogm è da tempo evidente, considerati lo sviluppo che le colture ogm hanno avuto nel mondo e la situazione di insufficiente produzione nazionale in certi settori. Escludo invece che in Italia vengano distribuite commercialmente sementi ogm”. E’ questo il commento di Marco Nardi, direttore dell’AIS, l’Associazione italiana delle aziende sementiere, in relazione alle notizie diffuse dai VAS e dalle altre organizzazioni nella conferenza stampa di stamane.

“Completamente fuorviante per il consumatore e l’utilizzatore è poi la confusione che si fa tra sementi, destinate alla semina, e granaglie, destinate invece ad essere u ... (leggi tutto)

comunicato stampa

L'Italia è sempre leader in Europa nelle sementi orticole. Crescono le superfici per la moltiplicazione. In Emilia Romagna il 50% della produzione nazionale.

Pubblicato il 25 ottobre 2002 in: sezione ortive

“L’Italia si conferma uno dei principali produttori di sementi in Europa e, nel segmento delle orticole fini – come cavoli, cipolla e ravanello - ha mantenuto la sua posizione di leader”. Lo ha affermato Mauro Urbini, Presidente del Gruppo sementi da orto dell’Ais, intervenendo al convegno “Il seme di qualità: nuovi orientamenti tecnici” che si è tenuto oggi presso il quartiere fieristico di Cesena.

Urbini ha reso noti i risultati di una ricerca realizzata dall’Ais, secondo la quale nel 2002 la superficie destinata alla produzione sementiera orticola (legumi, cavoli, cipolla, ravanello, brassicacee, etc.) è cresciuta del 3% rispetto al 2000, passando da 10.800 a 11.100 ettari circa. Le Regioni maggiorment ... (leggi tutto)

comunicato stampa

Sementi e avvisi di garanzia per ogm

Pubblicato il 6 agosto 2002 in: biotecnologie

“Smentisco categoricamente che in Italia le aziende sementiere abbiano distribuito agli agricoltori sementi di mais di varietà modificate geneticamente” – è questa la prima reazione di Marco Nardi, direttore dell’AIS, l’Associazione italiana delle aziende sementiere, alla notizia degli avvisi di garanzia inviati dal procuratore Guariniello.

“Quanto agli avvisi di garanzia del procuratore Guariniello, ne attendiamo con fiducia ed in buona fede gli sviluppi” – aggiunge Nardi – “Potrebbe essere finalmente l’occasione per avere una parola chiara su un problema, quello della presenza accidentale di ogm nelle sementi, da tutti riconosciuto, ma per il quale ancora mancano norme precise nonostante da t ... (leggi tutto)

comunicato stampa

Sementi e filiere non ogm

Pubblicato il 29 luglio 2002 in: presenza accidentale ogmproduzione e commercio sementi

In relazione all’odierno comunicato su ogm e produzioni agroalimentari del Ministro delle politiche agricole, Gianni Alemanno, il Presidente dell’AIS, l’Associazione delle aziende sementiere, Bruna Saviotti, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni:

“Non possiamo che essere disponibili a confrontarci e collaborare con tutta la nostra professionalità sulla eventuale costruzione di “filiere non ogm”, tenendo comunque presente che oggi non è possibile fornire garanzie sulla assoluta assenza di tracce di ogm. L’uso di un buon seme costituisce sempre il primo passo di ogni tracciabilità nelle produzioni agricole vegetali e produrre e vendere buone sementi è il nostro mestiere”.

I sementieri no ... (leggi tutto)

Comunicazione istituzionale

Campagna seme certificato cereali 2016

SEME CERTIFICATO 5 RAGIONI per SCEGLIERLO!

un seme, una pianta

RICERCA e INNOVAZIONE per UN'ORTICOLTURA DI QUALITA'

tappeti erbosi

BROCHURE SUI TAPPETI ERBOSI NATURALI

concia sementi

CONCIA DELLE SEMENTI, VALORE PER L'AGRICOLTURA E UTILIZZO SOSTENIBILE

Speak Up for seeds !

SPEAK UP for SEEDS !
DIAMO VOCE ALLE SEMENTI

Ultimi pubblicati

Assosementi aderisce a

ESA European Seed Association ISF international Seed Federation
certificazione CRA-SCS

Prossimi appuntamenti

vedi tutti