Area tematica

biotecnologie

Campioni sperimentali, decreto 18 marzo 2005

Pubblicato il 18 marzo 2005 in: biotecnologie

Importazione e circolazione di sementi convenzionali e geneticamente modificate di specie erbacee da pieno campo e di specie ortive, destinate a scopi scientifici e di miglioramento genetico.

Disciplina della deroga di cui all'articolo 37, comma 1, della legge 25 novembre 1971, n. 1096, in merito all'importazione e circolazione di sementi convenzionali e geneticamente modificate di specie erbacee da pieno campo, nonche' dell'articolo 3-bis, comma 1, della legge 20 aprile 1976, n. 195, in merito all'importazione e circolazione di sementi convenzionali di specie ortive, destinate a scopi scientifici e di miglioramento genetico.

(Gazzetta Ufficiale n. 72 del 29 marzo 2005)

 

IL MINISTRO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI

Vista la legge 25 novembre 1971, n. 1096, recante disciplina dell'attivita' sementiera;

Visto il decreto del Presidente della Re ... (leggi tutto)

comunicato stampa

OGM, revoca decreto Amato: per AIS, passo concreto verso un quadro più razionale

Pubblicato il 3 dicembre 2004 in: biotecnologie

“La decisione del Tar del Lazio di annullare il decreto Amato del 4 agosto 2000 costituisce un concreto passo in avanti per cercare di superare il clima di pregiudizio e contrapposizione ideologica che finora ha caratterizzato il dibattito in Italia sugli ogm e consente di riguadagnare maggiore razionalità e serenità di giudizio”.

E’ quanto sostiene l’AIS, l’Associazione italiana sementi, la quale sottolinea che al di là degli aspetti procedurali, la decisione del Tar è importante perché accoglie in pieno le motivazioni delle istituzioni scientifiche secondo cui non risultano sussistere rischi per la salute umana ed animale derivanti dal consumo dei prodotti ogm in questione.

“Auspichiamo che ... (leggi tutto)

comunicato stampa

OGM, controlli semine 2005: per AIS, indispensabile l’impegno delle Regioni per controllare tutti i lotti di mais e di soia

Pubblicato il 30 settembre 2004 in: biotecnologie

“E’ positivo che il Ministero delle politiche agricole e forestali abbia già dato il via ai controlli per la presenza di ogm nelle sementi di mais e di soia in vista delle semine 2005. Tuttavia il programma è insufficiente per arrivare a controllare ogni lotto di seme commercializzato in Italia”. Lo dichiara Bruna Saviotti, Presidente di AIS, l’Associazione italiana sementi, in relazione alla nuova circolare diramata il 24 settembre scorso dall’Ispettorato centrale repressione frodi.

“Da tempo le aziende sementiere chiedono che venga organizzato un controllo ufficiale di tutti i lotti di seme, prima della loro distribuzione” - aggiunge il Presidente AIS – “Il programma del Ministero prevede di arrivare a c ... (leggi tutto)

comunicato stampa

AIS: solidarietà a Syngenta Seeds, per l'atto ecoterroristico allo stabilimento sementiero

Pubblicato il 6 aprile 2004 in: biotecnologie

AIS, l’Associazione italiana sementi, esprime la più totale solidarietà all’azienda Syngenta Seeds, il cui stabilimento di Casalmorano (Cremona) ha subito nei giorni scorsi un atto vandalico di chiara matrice ecoterrorisatica che ha provocato ingenti danni all’impianto per la lavorazione delle sementi ed alle attrezzature agricole.

“Voglio manifestare la grande preoccupazione di AIS di fronte a questi fatti di gravissima intolleranza” – commenta il Presidente Bruna Saviotti – “temo infatti che l'obiettivo finisca con l'essere non tanto quello di colpire l’impegno di una singola azienda nel campo delle biotecnologie, quanto il lavoro realizzato nel suo complesso da tutte le aziende sementiere per la ... (leggi tutto)

position paper

Posizione comune in materia di presenza accidentale di semi geneticamente modificati in sementi tradizionali Semine 2004

Pubblicato il 13 gennaio 2004 in: biotecnologie

Le regole per la produzione e vendita delle sementi
La produzione e la vendita di sementi è regolata da norme di carattere internazionale che garantiscono la qualità, l’identità e la purezza delle varietà. A tali principi si ispirano sia la normativa comunitaria che quella nazionale, le quali stabiliscono inoltre che qualsiasi varietà, prima di essere immessa sul mercato, debba essere iscritta in un Registro nazionale o nel Catalogo comune.
Nessuna varietà geneticamente modificata è stata fino ad oggi registrata in Italia.
Il decreto legislativo n. 212/2001 subordina inoltre ad autorizzazione del Ministero delle politiche agricole la messa in coltura di prodotti sementieri di varietà ogm.

... (leggi tutto)

position paper

Controlli delle sementi di mais e di soia per le semine primaverili 2004

Pubblicato il 23 ottobre 2003 in: biotecnologie

I controlli effettuati nel 2003

Prima di sviluppare le considerazioni dell'industria sementiera sui controlli per le semine 2004, è senz'altro opportuno ricordare alcuni fatti oggettivi relativi ai controlli sulle sementi distribuite per le semine 2003.

I controlli sono stati disposti con circolare emanata dal Ministro Alemanno il 13 dicembre 2002;

La struttura di campionamento e controllo è stata coordinata dall'ICRF ed ha essenzialmente coinvolto l'ENSE, per le sementi di produzione nazionale sottoposte a prima certificazione, nonché per le sementi nazionali o importate sottoposte a ri-cartellinatura, e gli Uffici periferici del SRF, per le sementi presenti nei circuiti distributivi. Per definire le modali ... (leggi tutto)

Alimenti e mangimi geneticamente modificati

Pubblicato il 1 settembre 2003 in: biotecnologie

Regolamento (CE) n. 1829/2003 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 22/09/2003,
relativo agli alimenti ed ai mangimi geneticamente modificati.
Il Regolamento stabilisce le norme in materia di autorizzazione e vigilanza per il rilascio di alimenti e mangimi contenenti tracce di OGM o costituiti partendo da OGM. In tal senso, vengono armonizzate le procedure di autorizzazione di OGM, già disciplinate dalla direttiva 2001/18/CE, e vengono disciplinati anche i mangimi.

Regolamento (CE) N. 1830/2003 del Parlamento Europeo e del Consiglio, de ... (leggi tutto)

Ogm e biotecnologie, accordi internazionali

Pubblicato il 23 luglio 2003 in: biotecnologie

Regolamento (CE) n. 1946/2003 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 15 luglio 2003, sui movimenti transfrontalieri degli organismi geneticamente modificati.

Decisione del Consiglio del 25 giugno 2002
relativa alla conclusione, a nome della Comunità europea, del protocollo di Cartagena sulla biosicurezza
.
Il protocollo stabilisce un insieme di regole, basate sul principio di precauzione, per il trasferimento, il trattamento e l’uso sicuro di organismi viventi modificati, ottenuti con le moderne biotecnologie, che possano avere effetti negativi sulla co ... (leggi tutto)

comunicato stampa

AIS: Ipotesi fantasiose quelle dei VAS su sementi e codici doganali

Pubblicato il 30 ottobre 2002 in: biotecnologie

“Che in Italia entrino e vengano utilizzate importanti quantità di granaglie di mais e di soia ogm è da tempo evidente, considerati lo sviluppo che le colture ogm hanno avuto nel mondo e la situazione di insufficiente produzione nazionale in certi settori. Escludo invece che in Italia vengano distribuite commercialmente sementi ogm”. E’ questo il commento di Marco Nardi, direttore dell’AIS, l’Associazione italiana delle aziende sementiere, in relazione alle notizie diffuse dai VAS e dalle altre organizzazioni nella conferenza stampa di stamane.

“Completamente fuorviante per il consumatore e l’utilizzatore è poi la confusione che si fa tra sementi, destinate alla semina, e granaglie, destinate invece ad essere u ... (leggi tutto)

comunicato stampa

Sementi e avvisi di garanzia per ogm

Pubblicato il 6 agosto 2002 in: biotecnologie

“Smentisco categoricamente che in Italia le aziende sementiere abbiano distribuito agli agricoltori sementi di mais di varietà modificate geneticamente” – è questa la prima reazione di Marco Nardi, direttore dell’AIS, l’Associazione italiana delle aziende sementiere, alla notizia degli avvisi di garanzia inviati dal procuratore Guariniello.

“Quanto agli avvisi di garanzia del procuratore Guariniello, ne attendiamo con fiducia ed in buona fede gli sviluppi” – aggiunge Nardi – “Potrebbe essere finalmente l’occasione per avere una parola chiara su un problema, quello della presenza accidentale di ogm nelle sementi, da tutti riconosciuto, ma per il quale ancora mancano norme precise nonostante da t ... (leggi tutto)

Normative

Legge 22 febbraio 2006, n. 78
Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 10 gennaio 2006, n. 3, recante attuazione della direttiva 98/44/CE in materia di protezione giuridica delle invenzioni biotecnologiche.

Dlgs 8 luglio 2003, n. 224 Attuazione della direttiva 2001/18/CE concernente l'emissione deliberata nell'ambiente di organismi geneticamente modificati

Direttiva 2001/18/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 12 marzo 2001 sull'emissione deliberata nell'ambiente di organismi geneticamente modificati e che abroga la direttiva 90/220/CEE del Consiglio.

Direttiva 98/44/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 6 luglio 1998 sulla protezione giuridica delle invenzioni biotecnologiche

Circolare 15 dicembre 1997 n. 36659
Protocollo tecnico finalizzato alla iscrizione di varietà o ibridi geneticamente modificati (OGM) nel Registro nazionale e a prove per la protezione brevettuale.

Legislazione UE consolidata
Sostanze chimiche, rischi industriali e biotecnologia [15.10.20.50]

Link utili

Gazzetta Ufficiale Italiana

Gazzetta ufficiale dell'Unione europea

Position paper

Comunicati stampa

comunicato stampa

Assosementi presenta il manifesto 'PRIMA I GENI': la mancanza di innovazione mette a rischio la competitività dell'agricoltura europea

Pubblicato il 3 dicembre 2018 in: biotecnologie

“Una regolazione sbagliata può soffocare l’innovazione, rendendo proibitivi i costi e i tempi di ricerca per piccole e medie imprese”, ha detto il Segretario Generale di Assosementi Alberto Lipparini. L’incontro organizzato in collaborazione con SIGA, Società Italiana di Genetica, si è tenuto all’Università di Bologna