Area tematica

pac e sementi

Giornata Nazionale sulle Sementi e Varietà di Riso - “Rice Seed Day

Pubblicato il 7 febbraio 2014 in: pac e sementi

12 febbraio presso il Centro Ricerche dell’Ente Risi di Castello d'Agogna

Il 12 febbraio si terrà presso il Centro Ricerche dell’Ente Risi la 1° Giornata Nazionale sulle Sementi e Varietà di riso “Rice Seed Day”. La giornata organizzata da Assosementi – Associazione Italiana Sementi vedrà gli interventi di rappresentanti del mondo della ricerca pubblica e privata che illustreranno il panorama delle più recenti novità varietali.

Seguirà una sessione dedicata alle norme che regolano la produzione e il commercio delle sementi, ovvero i requisiti qualitativi e sanitari a cui debbono sottostare, in particolare i controlli per la presenza del pericoloso nematode del riso (Aphelenchoides besseyi).

Nella seconda parte della mattinata verranno quindi affrontati g ... (leggi tutto)

Articolo 68 PAC, modifiche al decreto ministeriale 29 luglio 2009

Pubblicato il 10 agosto 2011 in: pac e sementi

Decisione di esecuzione della Commissione U.E. del 25/11/2011

Con Decisione di Esecuzione della Commissione del 25 novembre 2011 è stata approvata la modifica della misura di sostegno specifico per le attività agricole che apportano benefici ambientali aggiuntivi prevista dall'articolo 68 del Reg. (CE) n. 73/2009. Tale modifica riguarda l'inserimento dell'obbligo di utilizzo di semente certificata per i produttori di frumento duro a partire dalla domanda unica relativa all'anno 2013.

Decreto Ministeriale 10 agost ... (leggi tutto)

position paper

PAC post 2013, la posizione del Gruppo riso di ASSOSEMENTI

Pubblicato il 29 marzo 2011 in: pac e sementi

In relazione al dibattito in corso ed in funzione delle decisioni che dovranno essere adottate, il Gruppo sementi di riso di ASSOSEMENTI esprime la seguente posizione:

Completamento revisione Health Check 2009 - 2013

Le conclusioni dell’Health Check stabiliscono con il regolamento CE n. 73/2009 che - per quanto riguarda il set-tore del riso - il raccolto 2011 sia l’ultimo ad usufruire:

- dell’aiuto accoppiato alla produzione di sementi certificate;

- del pagamento specifico accoppiato di 453 euro/ettaro.

Il Gruppo riso di ASSOSEMENTIè favorevole:

a prorogare, se possibile, i due suddetti aiuti accoppiati anche ai raccolti 2012 e 2013; ove ciò non sia possibile, ad individuare quale perio ... (leggi tutto)

position paper

PAC post 2013, la posizione generale di ASSOSEMENTI

Pubblicato il 11 marzo 2011 in: pac e sementi

Premessa

Secondo le stime elaborate dalla FAO, nel corso dei prossimi 40 anni l’offerta di prodotti agricoli dovrà aumentare di circa il 70% per fare fronte all’aumento della popolazione mondiale ed ai cambiamenti nelle abitudini alimentari. Tuttavia, solo il 10% di tale aumento potrà essere assicurato dalla coltivazione di nuove terre, su una superficie pari a 120 milioni di ettari, mentre la parte restante dovrà essere garantita da un aumento delle rese. Per “sfamare” un mondo che cresce, il ruolo dell’innovazione è pertanto fondamentale per cercare di garantire a tutti cibo e benessere.

La riforma della PAC 2014-2020 dovrà confrontarsi anche con questa sfida e l’attività sementiera, grazie ... (leggi tutto)

comunicato stampa

Futuro pac: per ASSOSEMENTI, innovazione e tracciabilità sono legate al seme certificato

Pubblicato il 22 febbraio 2011 in: pac e sementi

“Se non apparisse irriverente, per sottolineare la funzione che il seme svolge sarebbe sufficiente riprendere la notizia di qualche giorno fa sul Malawi, dove grazie anche all’impiego di semente di qualità la produzione agricola di quel paese in pochi anni è aumentata considerevolmente, tanto da renderlo autosufficiente. Qualora ce ne fossimo dimenticati – afferma Paolo Marchesini, presidente dell’Associazione Italiana Sementi (ASSOSEMENTI), all’atto della presentazione della posizione dell’Associazione sulla riforma della PAC – è necessario ricordare che anche per la nostra agricoltura la semente di qualità e la corretta scelta varietale continuano a restare elementi di fondo e quindi non possono venire trascurati ... (leggi tutto)

comunicato stampa

Grano duro: ASSOSEMENTI denuncia il forte crollo dell'impiego di sementi certificate

Pubblicato il 8 febbraio 2011 in: pac e sementi

“Le recenti semine di cereali autunno-vernini hanno registrato una contrazione non definitiva ma attestata sul 10-20%, ma l’impiego di sementi certificate registra un vero e proprio crollo, – 33% per il grano duro rispetto alla campagna precedente”. Lo sottolinea l’Associazione Italiana Sementi – ASSOSEMENTI, in una nota inviata a Ministero, Regioni ed Organizzazioni agricole, sulla base dei dati ufficiali di certificazione diffusi dall’ENSE (oggi INRAN). Sommando le ultime due campagne di semine, la contrazione per il grano duro si avvicina al 50%, per il grano tenero al 28% e per l’orzo al 42%.

“Il tracollo nella certificazione delle sementi di cereali” – a giudizio di ASSOSEMENTI – “è l ... (leggi tutto)

comunicato stampa

ART. 68: sconcerto di ASSOSEMENTI per soppressione obbligo impiego sementi certificate grano duro

Pubblicato il 16 febbraio 2010 in: pac e sementi

“E’ sconcertante apprendere che il Comitato tecnico permanente agricoltura della Conferenza Stato-Regioni ha espresso parere favorevole alla soppressione dell’obbligo di impiegare seme certificato per accedere ai contributi previsti dall’art. 68 per il grano duro”. E’ questa la prima reazione di Assosementi, l’associazione nazionale delle aziende sementiere, al comunicato diffuso nei giorni scorsi dal Ministero delle politiche agricole.

“Con questa decisione, se ratificata dalla Conferenza – sottolinea Carlo Invernizzi, Presidente della Sezione sementi di cereali – si sconfessa la politica di qualità sviluppata negli ultimi vent’anni dal Ministero, iniziata conl’introduzione della lista di varie ... (leggi tutto)

comunicato stampa

Art. 68: per AIS indispensabile mantenere obbligo del seme certificato

Pubblicato il 27 luglio 2009 in: pac e sementi

“L’accordo tra Ministro e Regioni sui pagamenti dell’art 68 per l’avvicendamento dei seminativi rischia di risultare controproducente se non si manterrà l’obbligo di impiegare seme certificato, così come previsto per i precedenti pagamenti dell’art.69”. L’AIS – Associazione Italiana Sementi, insiste nel reclamare il vincolo dell’uso del certificato, che rischia di essere l’unico sacrificato dal recente accordo.

“Dimenticare in questo accordo il seme certificato è un segnale fortemente negativo ed in contrasto con gli impegni presi dal Ministro Zaia in tema di tracciabilità e per garantire produzioni nazionali esenti da OGM ” – afferma Carl ... (leggi tutto)

comunicato stampa

Art. 68: per AIS va conservato l'uso del seme certificato, per non vanificare la politica di qualità del grano duro

Pubblicato il 21 luglio 2009 in: pac e sementi

“La proposta delle Regioni per i pagamenti dell’art 68 deve essere ancora migliorata, inserendo l’obbligo di impiegare il seme certificato per il grano duro al fine di salvaguardare la qualità ed i requisiti di rin-tracciabilità delle produzioni, a tutela dell’intera filiera produttiva”. E’ quanto sostiene l’AIS – Associazione Italiana Sementi, in vista del confronto finale fra le Regioni e con il Ministro Zaia circa l’applicazione dalle prossime semine della recente riforma della PAC.

“La proposta delle Regioni di raddoppiare il plafond destinato all’avvicendamento dei seminativi, l’inclusione tra i beneficiari anche di Marche, Umbria e Toscana, così come l’estensione del pa ... (leggi tutto)

Normative

Regolamento (CE) n. 73/2009 del Consiglio, del 19 gennaio 2009 , che stabilisce norme comuni relative ai regimi di sostegno diretto agli agricoltori nell'ambito della politica agricola comune

Regolamento (CE) n. 1234/2007 del Consiglio, del 22 ottobre 2007 , recante organizzazione comune dei mercati agricoli e disposizioni specifiche per taluni prodotti agricoli (regolamento unico OCM)

Legislazione UE consolidata
Disposizioni riguardanti diverse organizzazioni comuni [03.60.05]

Link utili

Gazzetta Ufficiale Italiana

Gazzetta ufficiale dell'Unione europea

Position paper

Comunicati stampa