Area tematica

piani di settore

comunicato stampa

Coronavirus, Assosementi: garantire le semine di mais nel lodigiano. Il Governo aiuti a garantire le forniture di sementi nella zona rossa

Pubblicato il 28 febbraio 2020 in: piani di settore

Auspichiamo che il Governo possa mettere al più presto in atto le misure necessarie per garantire le forniture di sementi nella zona rossa del lodigiano. La campagna di semina primaverile di mais è appena iniziata e la provincia di Lodi riveste storicamente un ruolo importante e strategico per la produzione di questa coltura. A lanciare l’appello alle istituzioni è Assosementi, l’associazione che rappresenta le ditte sementiere in Italia, a seguito della sospensione delle attività lavorative nelle zone in cui sono in vigore le restrizioni dovute all’epidemia di Coronavirus – ... (leggi tutto)

comunicato stampa

Assosementi: soddisfatti per l'approvazione del Piano del settore mais dalla conferenza stato regioni

Pubblicato il 21 febbraio 2020 in: piani di settore

L’approvazione della Conferenza Stato-Regioni del Piano nazionale per il settore mais è una buona notizia per la filiera italiana di questa coltura, la prima in Italia in termini di raccolto, e per tutto il sistema agroalimentare italiano. È quanto afferma Assosementi, l’associazione che rappresenta le ditte sementiere in Italia, a seguito della convalida del documento frutto del lavoro congiunto fra Ministero delle politiche agricole e i principali soggetti della filiera maidicola, tra cui la stessa Assosementi.

“Per favorire la ripresa del comparto ita ... (leggi tutto)

Linee guida per la salvaguardia degli impollinatori

Pubblicato il 1 giugno 2019 in: piani di settore

Linee guida elaborate dal tavolo tecnico previsto dal protocollo d’Intesa per l’applicazione delle buone pratiche agricole e la salvaguardia del patrimonio apistico nei settori sementiero e ortofrutticolo

SALVAGUARDIAMO LE API

Le api sono fondamentali in agricoltura e costituiscono un importante indicatore di qualità dell’ambiente. È dovere di tutti proteggerle, evitando pratiche che possano pregiudicarne la sopravvivenza.

SCARICA LA BROCHURE

... (leggi tutto)

comunicato stampa

Siglato a Roma il Memorandum of Understanding tra sette associazioni di categoria per il rilancio del mais italiano. Assosementi tra i firmatari dell’accordo di filiera

Pubblicato il 14 giugno 2018 in: piani di settore

Giuseppe Carli: “Una fondamentale unità di intenti guida una nuova fase di collaborazione per promuovere una coltura alla base delle produzioni del Made in Italy”

È stato firmato a Roma il Memorandum of Understanding “Un impegno per la salvaguardia del mais italiano”, sottoscritto da Assosementi insieme a Alleanza delle Cooperative Italiane Agroalimentare, Associazione Maiscoltori Italiani, Assalzoo, Confagricoltura, Cia e Copagri. Il documento è una dichiarazione di intenti da parte di alcune delle principali associazioni di categoria del settore maidicolo con l'obiettivo comune di promuovere la salvaguardia, il sostegno e lo sviluppo della produzione di mais italiano, a beneficio dell'intera filiera agroalimentare del nostro Paese.

leggi tutto)

position paper

PAC post 2013, la posizione del Gruppo riso di ASSOSEMENTI

Pubblicato il 29 marzo 2011 in: piani di settore

In relazione al dibattito in corso ed in funzione delle decisioni che dovranno essere adottate, il Gruppo sementi di riso di ASSOSEMENTI esprime la seguente posizione:

Completamento revisione Health Check 2009 - 2013

Le conclusioni dell’Health Check stabiliscono con il regolamento CE n. 73/2009 che - per quanto riguarda il set-tore del riso - il raccolto 2011 sia l’ultimo ad usufruire:

- dell’aiuto accoppiato alla produzione di sementi certificate;

- del pagamento specifico accoppiato di 453 euro/ettaro.

Il Gruppo riso di ASSOSEMENTIè favorevole:

a prorogare, se possibile, i due suddetti aiuti accoppiati anche ai raccolti 2012 e 2013; ove ciò non sia possibile, ad individuare quale perio ... (leggi tutto)

position paper

PAC post 2013, la posizione generale di ASSOSEMENTI

Pubblicato il 11 marzo 2011 in: piani di settore

Premessa

Secondo le stime elaborate dalla FAO, nel corso dei prossimi 40 anni l’offerta di prodotti agricoli dovrà aumentare di circa il 70% per fare fronte all’aumento della popolazione mondiale ed ai cambiamenti nelle abitudini alimentari. Tuttavia, solo il 10% di tale aumento potrà essere assicurato dalla coltivazione di nuove terre, su una superficie pari a 120 milioni di ettari, mentre la parte restante dovrà essere garantita da un aumento delle rese. Per “sfamare” un mondo che cresce, il ruolo dell’innovazione è pertanto fondamentale per cercare di garantire a tutti cibo e benessere.

La riforma della PAC 2014-2020 dovrà confrontarsi anche con questa sfida e l’attività sementiera, grazie ... (leggi tutto)

comunicato stampa

Si, subito il Piano nazionale per le sementi, ma che promuova tutto il settore, non solo le sementi ogm-free"

Pubblicato il 27 marzo 2003 in: piani di settore

Le aziende sementiere dell’AIS in assemblea confermano il loro appoggio al piano sementiero, ma chiedono con forza che promuova tutte le sementi e soprattutto rafforzi la struttura amministrativa

L’agricoltura è certamente una delle migliori espressioni del Made in Italy e le sementi rappresentano il punto iniziale della catena della qualità nel settore della produzione agricola e dell’alimentazione. Per questo il mondo delle sementi si aspetta che il piano nazionale promosso dal Ministro per le politiche agricole e forestali punti a coinvolgere l’intero settore”. Bruna Saviotti, Presidente dell’Associazione Italiana Sementi, è così intervenuta all’Assemblea annuale dell’associazione, svoltasi oggi ... (leggi tutto)

  • 1

Position paper

Comunicati stampa