Area tematica

presenza accidentale ogm

comunicato stampa

Ogm nel Lazio: tutte le sementi sono controllate e per ASSOSEMENTI il sistema di analisi è efficace

Pubblicato il 3 ottobre 2011 in: presenza accidentale ogm

“Tutte le sementi di mais e di soia, prima di essere poste in vendita in Italia, sono sottoposte a precisi e molteplici controlli ufficiali e privati per accertare l’assenza di ogm, in ottemperanza a quanto previsto dal decreto del 27 novembre 2003 dell’allora Ministro per le politiche agricole, Gianni Alemanno. Lo stesso decreto del 2003 stabilisce inoltre che le sementi di mais e di soia devono essere accompagnate da una dichiarazione dell’azienda sementiera produttrice, in merito all’assenza di ogm”. E’ quanto puntualizza ASSOSEMENTI, l’Associazione italiana sementi, in relazione alle notizie di controlli analitici realizzati dall’Arsial della Regione Lazio su coltivazioni di mais, che avrebbero portato ad individuare tre campi ... (leggi tutto)

Controlli presenza OGM sementi

Pubblicato il 15 novembre 2010 in: presenza accidentale ogm

Disposizioni e norme relative ai controlli per la presenza di ogm nelle sementi convenzionali

Circolare ICQRF 15 novembre 2010, relativa alle semine 2011 di mais e soia.

DECRETO 28 FEBBRAIO 2006 Recepimento dell'articolo 22 del decreto legislativo 18 maggio 2001,n. 228, relativo alla sorveglianza rinforzata.

Decreto 27 novembre 2003 - Campagna di semina - Modalità di controllo delle sementi di mais e soia per la presenza di organismi geneticamente modificati.

leggi tutto)

comunicato stampa

Ogm: ASSOSEMENTI per il rispetto della legalità, ma anche favorevole alla ricerca e sperimentazione

Pubblicato il 30 luglio 2010 in: presenza accidentale ogm

“Sulla vicenda delle presunte semine di mais modificato geneticamente in provincia di Pordenone siamo assolutamente in sintonia con la posizione del Ministro Giancarlo Galan e del Presidente regionale Renzo Tondo sul rispetto innanzitutto della legalità”. Lo afferma il presidente di ASSOSEMENTI, Paolo Marchesini, aggiungendo che “lo sviluppo e l’introduzione dell’innovazione non possono passare attraverso scorciatoie, ma debbono basarsi sul reciproco riconoscimento delle indicazioni provenienti dalla ricerca e dalla sperimentazione, abbandonando pericolose contrapposizioni di sapore ideologico”.

“Non possiamo poi non condividere, in quanto alla base del nostro lavoro, la necessità di approfondire e sostenere la ricerc ... (leggi tutto)

comunicato stampa

Ogm: soglie tolleranza soglie tolleranza sementi, per l'AIS un atto di giustizia

Pubblicato il 3 aprile 2009 in: presenza accidentale ogm

“L’adozione ufficiale di soglie di tolleranza per la presenza accidentale o tecnicamente inevitabile di ogm nelle sementi convenzionali sarebbe un atto coerente con l’approccio pragmatico e basato su fondamenti scientifici che persegue la Commissione, ma anche un atto di giustizia che verrebbe a sanare dopo anni la discriminazione di cui sono oggetto le aziende sementiere nei riguardi di tutti gli altri operatori che già godono di una garanzia”. E’ il primo commento di AIS – associazione italiana sementi, all’annuncio della Commissione europea di volere presentare una proposta legislativa in merito.

“Non è la prima volta che la Commissione annuncia di volere stabilire dei limiti di tolleranza per le sementi &nda ... (leggi tutto)

Decreto 28 febbraio 2006. recepimento dell'articolo 22 del decreto legislativo 18 maggio 2001, n. 228, relativo alla sorveglianza rinforzata

Pubblicato il 28 febbraio 2006 in: presenza accidentale ogm

IL MINISTRO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI
di concerto con
IL MINISTRO DELLA SALUTE
e
IL MINISTRO DELL'AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO

Vista la legge 25 novembre 1971, n. 1096 e successive modificazioni;
Vista la legge 20 aprile 1976, n. 195;
Visto il decreto legislativo del 30 dicembre 1992, n. 536, che in attuazione della direttiva 91/683/CEE istituisce il servizio fitosanitario nazionale;
Visto il decreto ministeriale 31 gennaio 1996, pubblicato nel supplemento ordinario n. 33 alla Gazzetta Ufficiale n. 41 del 19 febbraio 1996, concernente le misure di protezione contro l'introduzione e la diffusione nel territorio della Repubblica italiana di organismi nocivi ai vegetali o ai prodot ... (leggi tutto)

comunicato stampa

OGM, revoca decreto Amato: per AIS, passo concreto verso un quadro più razionale

Pubblicato il 3 dicembre 2004 in: presenza accidentale ogm

“La decisione del Tar del Lazio di annullare il decreto Amato del 4 agosto 2000 costituisce un concreto passo in avanti per cercare di superare il clima di pregiudizio e contrapposizione ideologica che finora ha caratterizzato il dibattito in Italia sugli ogm e consente di riguadagnare maggiore razionalità e serenità di giudizio”.

E’ quanto sostiene l’AIS, l’Associazione italiana sementi, la quale sottolinea che al di là degli aspetti procedurali, la decisione del Tar è importante perché accoglie in pieno le motivazioni delle istituzioni scientifiche secondo cui non risultano sussistere rischi per la salute umana ed animale derivanti dal consumo dei prodotti ogm in questione.

“Auspichiamo che ... (leggi tutto)

comunicato stampa

OGM, controlli semine 2005: per AIS, indispensabile l’impegno delle Regioni per controllare tutti i lotti di mais e di soia

Pubblicato il 30 settembre 2004 in: presenza accidentale ogm

“E’ positivo che il Ministero delle politiche agricole e forestali abbia già dato il via ai controlli per la presenza di ogm nelle sementi di mais e di soia in vista delle semine 2005. Tuttavia il programma è insufficiente per arrivare a controllare ogni lotto di seme commercializzato in Italia”. Lo dichiara Bruna Saviotti, Presidente di AIS, l’Associazione italiana sementi, in relazione alla nuova circolare diramata il 24 settembre scorso dall’Ispettorato centrale repressione frodi.

“Da tempo le aziende sementiere chiedono che venga organizzato un controllo ufficiale di tutti i lotti di seme, prima della loro distribuzione” - aggiunge il Presidente AIS – “Il programma del Ministero prevede di arrivare a c ... (leggi tutto)

comunicato stampa

Protocollo lombardo sulla qualità delle sementi: per AIS un passo importante per la gestione della tracciabilità

Pubblicato il 8 luglio 2004 in: presenza accidentale ogm

“L’esperienza delle ultime semine ha dimostrato che con misure ragionevoli e controlli organizzati in tempo utile è possibile gestire razionalmente il problema della presenza accidentale di ogm nelle sementi. Il prossimo passo deve essere quello di prepararsi a gestire la rintracciabilità dei prodotti agroalimentari, obbligatoria dal 1° gennaio 2005, partendo dall’uso del seme ufficialmente certificato”.

Così Bruna Saviotti, di recente confermata presidente di AIS, Associazione italiana sementi, commenta il protocollo volontario per la qualità e tracciabilità delle sementi nelle filiere del mais e della soia, sottoscritto nei giorni scorsi con la Regione Lombardia e le Organizzazioni agricole lombarde.

... (leggi tutto)

comunicato stampa

Semine 2004 ed ogm: dai sementieri le stesse garanzie per tutti gli agricoltori. Incontro di Cia, Confagricoltura e Copagri Emilia-Romagna con l'AIS

Pubblicato il 2 aprile 2004 in: presenza accidentale ogm

Garanzia a tutti gli agricoltori, a prescindere dalla loro appartenenza sindacale, sulla conformità delle sementi di mais e di soia in distribuzione ai requisiti di qualità previsti nel decreto 27 novembre 2003 del Ministero delle politiche agricole.

E’ questo che le ditte sementiere aderenti all’Associazione Italiana Sementi hanno assicurato alle Federazioni di Cia, Confagricoltura e Copagri dell’Emilia-Romagna nell’ambito di un incontro organizzato dal mondo agricolo per fare il punto, in vista delle prossime semine primaverili di mais e di soia, sui controlli a cui sono state sottoposte tutte le sementi per accertare la presenza di ogm.

L’AIS, nel rassicurare i rappresentanti regionali degli agricoltori, ha ritenuto ... (leggi tutto)

comunicato stampa

OGM e sementi: per AIS tutte le aziende sementiere garantiscono semina sicura

Pubblicato il 27 marzo 2004 in: presenza accidentale ogm

“Tutte le aziende sementiere aderenti all’AIS garantiscono a tutti gli agricoltori ed agli operatori della filiera, senza discriminazioni, una semina sicura. Infatti tutte le sementi in distribuzione di mais e di soia hanno superato i controlli OGM fatti dalle stesse aziende o dal Ministero delle Politiche agricole”, è questo il giudizio categorico di Bruna Saviotti, Presidente AIS, l’Associazione Italiana Sementi, alla notizia di un accordo in materia tra la Coldiretti e due importanti aziende sementiere. “Tutte le sementi in commercio, inoltre, garantiscono la rintracciabilità, sulla base della certificazione ufficiale dei lotti”.

“Il decreto 27 novembre 2003 sui controlli ogm ha introdotto una piccola soglia analit ... (leggi tutto)

Normative

Legislazione UE consolidata
Sostanze chimiche, rischi industriali e biotecnologia [15.10.20.50]

Link utili

Gazzetta Ufficiale Italiana

Position paper

Comunicati stampa