Area tematica

produzione e commercio sementi

comunicato stampa

Sementi orticole: la moltiplicazione, punto di forza delle aziende italiane

Pubblicato il 17 gennaio 2007 in: produzione e commercio sementi

L’attività di moltiplicazione delle sementi orticole realizzata in Italia continua ad essere un punto di forza delle aziende sementiere italiane. E’ quanto emerge dai dati diffusi dall’AIS, l'Associazione Italiana Sementi, che confermano il nostro Paese fra i leader a livello mondiale con circa 10.000 ettari di colture portaseme.

Il settore in cui le aziende italiane eccellono maggiormente è quello delle cosidette "sementi fini", quali ravanelli, cicorie, cavoli, cipolle e carote: si tratta di produzioni di qualità ed altamente specializzate, che richiedono molta professionalità. Buona parte delle sementi prodotte viene destinata all'esportazione. Nel 2005 l'export di sementi da orto ha generato secondo i ... (leggi tutto)

comunicato stampa

AIS: i dati di vendita delle sementi confermano il calo delle superfici a mais

Pubblicato il 23 novembre 2006 in: produzione e commercio sementi

Le superfici coltivate a mais in Italia, nel 2006, si sono complessivamente attestate tra destinazione a granella e per insilato su circa 1.180.000 ettari, con una contrazione di 60-70.000 ettari rispetto alla campagna precedente. Lo comunica l'AIS - Associazione italiana sementi, rendendo noti i risultati di una indagine condotta tra le aziende sementiere del settore maidicolo.

Il dato elaborato dalle vendite di sementi - sottolinea l'AIS - dovrebbe consentire di avere un'idea più precisa sui reali investimenti nazionali e sulle produzioni effettivamente disponibili sul mercato, visto che le statistiche ufficiali e le stime da altre parti diffuse non sono affatto convincenti.

L'indagine AIS sulle sementi di mais ha visto quest'anno an ... (leggi tutto)

comunicato stampa

AIS: il calo delle superfici coltivate riduce il disavanzo per le importazioni di sementi in Italia

Pubblicato il 14 giugno 2006 in: produzione e commercio sementi

Dopo alcuni anni di costante aumento, brusca flessione nel 2005 delle importazioni di sementi in Italia, con il saldo negativo import-export che scende a circa 105 mio/Euro, ben il 33% in meno rispetto al 2004. E' l'evidente effetto - a giudizio dell'AIS, Associazione italiana sementi - non tanto di migliori risultati raggiunti dalla produzione sementiera nazionale, quanto della contrazione delle superfici a seminativi che la nuova PAC ha provocato la scorsa annata.

Le statistiche annuali ISTAT sugli scambi commerciali evidenziano che il miglioramento del saldo commerciale è dovuto in particolare a minori importazioni di sementi di mais (-41%, in quantità), di ortive (-18%), di foraggere (-52% per i trifogli e -34% per il loietto italico) e di pat ... (leggi tutto)

comunicato stampa

AIS: bilancio molto negativo per le sementi, dopo il primo anno della nuova PAC

Pubblicato il 15 dicembre 2005 in: produzione e commercio sementi

Una perdita netta per l’agricoltura italiana di oltre 700mila ettari di superficie coltivata, una contrazione complessiva del 25% nella moltiplicazione di sementi: questo il bilancio fortemente negativo che stila l’AIS - Associazione italiana sementi, al termine del primo anno di applicazione della nuova riforma PAC.

“Dopo anni di sostanziale stabilità, nel 2005 il settore sementiero ha registrato una pesante contrazione nella vendita di sementi certificate” – denuncia Bruna Saviotti, Presidente AIS. “Al calo di oltre 600mila ettari di frumento duro e di circa 150mila ettari di mais, si sono purtroppo contrapposti solo lievi aumenti di poche decina di migliaia di ettari per il frumento tenero e l’orzo, il girasole, il favino ... (leggi tutto)

comunicato stampa

Ogm e coesistenza: possibile per AIS, tutte le colture sementiere sono già un esempio di coesistenza

Pubblicato il 5 ottobre 2005 in: produzione e commercio sementi

“La coesistenza tra colture tradizionali e colture ogm è possibile – afferma Bruna Saviotti, Presidente di AIS, commentando i risultati dell'indagine Eurisko sull’ atteggiamento degli agricoltori nei confronti delle coltivazioni modificate geneticamente – a condizione di essere disponibili ad applicare ed accettare ragionevoli soglie di tolleranza nei confronti della presenza accidentale”.

“Tutte le produzioni sementiere sono già un esempio concreto di coesistenza, basta infatti pensare che vengono ottenute in ambienti di coltivazione dove coesistono colture anche della stessa specie, adottando precise tecniche colturali” – aggiunge Saviotti. “Queste tecniche di produzione sono il risultato di una cont ... (leggi tutto)

comunicato stampa

AIS: nuovo balzo in avanti nel 2004 delle importazioni di sementi in Italia

Pubblicato il 21 giugno 2005 in: produzione e commercio sementi

Sensibile balzo in avanti nel 2004 delle importazioni di sementi in Italia, con un nuovo incremento rispetto all’anno precedente del 6% circa in valore e del 12% come quantità. Le esportazioni sono rimaste invece sostanzialmente stabili, registrando solo un lieve incremento in valore dello 0,5%. In valori assoluti, rispetto ad un fatturato interno del comparto stimato in 600 mio/Euro, le importazioni hanno toccato i 285 mio/Euro, mentre le esportazioni i 125 mio/Euro.

Commentando le statistiche annuali ISTAT sugli scambi commerciali, l’AIS – Associazione italiana sementi, sottolinea che i dati evidenziano un peggioramento rispetto all’anno precedente, con il saldo negativo passato da poco più di 140 mio/Euro nel 2003, ai 155 mio/Euro d ... (leggi tutto)

Sementi ortive e aromatiche "commerciali", parametri qualitativi AIS

Pubblicato il 31 maggio 2005 in: produzione e commercio sementi

Sementi ortive e aromatiche‘commerciali’, non comprese nell’all.to VI del D.P.R. 1065/73

PARAMETRI QUALITATIVI A.I.S.

 

Specie Facoltà germinativa minima Purezza minima specifica   (% dei semi puri) (% in peso)       Allium tuberosum (erba aglina) 70 97 Anthemis nobilis (camomilla romana) 70 70 Artemisia absinthium (assenzio) 60 95 Ar ... (leggi tutto)

comunicato stampa

AIS: in ripresa nel 2003 gli scambi di sementi, ma le importazioni corrono di più delle esportazioni

Pubblicato il 14 luglio 2004 in: produzione e commercio sementi

Dopo un 2002 che aveva visto in contrazione sia le importazioni, che le esportazioni di sementi da parte dell’Italia, il 2003 ha registrato una sensibile ripresa degli scambi: le importazioni sono salite del 5% circa, superando in valore i 260 Meuro, mentre le esportazioni sono passate a 125 Meuro, con un aumento di circa il 2,3%.

Lo rende noto l’AIS, Associazione italiana sementi, commentando i dati annuali ISTAT sugli scambi commerciali del 2003. A giudizio dell’AIS il sensibile aumento in valore delle importazioni è dipeso soprattutto dalle sementi di mais e di bietola da zucchero. Le esportazioni hanno invece risentito delle scarse produzioni quantitative ottenute la scorsa campagna a causa della grave siccità; solo le foraggere e la bie ... (leggi tutto)

position paper

Riforma PAC 2004, politiche di qualità e produzioni sementiere

Pubblicato il 11 marzo 2004 in: produzione e commercio sementi

Premessa

Le scelte che il nostro paese deve compiere entro il 1° agosto 2004 per l’applicazione della riforma PAC adottata nel corso del 2003, coinvolgono direttamente la produzione sementiera nei seguenti tre settori:

il frumento duro;
il riso;
le foraggere.

Con questo documento l’AIS – Associazione Italiana Sementi, si propone di presentare la posizione dell’industria sementiera italiana da essa rappresentata, sottolineando sia gli aspetti produttivi ed economici legati alla produzione sementiera, quanto il ruolo svolto dalle sementi certificate nella realizzazione e nella difesa di una politica di qualità.

L’impiego di sementi certificate permette infatti di:

portare ava ... (leggi tutto)

comunicato stampa

AIS: nel 2002 calate le importazioni di sementi, ma ancora di più le esportazioni

Pubblicato il 18 giugno 2003 in: produzione e commercio sementi

I dati degli scambi commerciali confermano la difficoltà di alcuni settori ed il crollo negli investimenti di colture importanti, come le oleaginose.
Nel 2002 le importazioni di sementi in Italia sono diminuite, in valore, di circa l’1%, ma ancora di più sono diminuite le esportazioni, con un calo di oltre il 9% rispetto all’anno precedente.

Lo rende noto l’AIS, Associazione italiana sementi, commentando i dati annuali ISTAT sugli scambi commerciali del 2002. Secondo l’AIS la contrazione delle importazioni è dovuta soprattutto al crollo degli investimenti registrato nel nostro paese in colture importanti come la soia, mentre il calo delle esportazioni sconta momenti di difficoltà sul mercato internazionale, in par ... (leggi tutto)

Dati e statistiche

Position paper

Comunicati stampa