Area tematica

produzioni e commercio derrate

comunicato stampa

Art. 68: per AIS va conservato l'uso del seme certificato, per non vanificare la politica di qualità del grano duro

Pubblicato il 21 luglio 2009 in: produzioni e commercio derrate

“La proposta delle Regioni per i pagamenti dell’art 68 deve essere ancora migliorata, inserendo l’obbligo di impiegare il seme certificato per il grano duro al fine di salvaguardare la qualità ed i requisiti di rin-tracciabilità delle produzioni, a tutela dell’intera filiera produttiva”. E’ quanto sostiene l’AIS – Associazione Italiana Sementi, in vista del confronto finale fra le Regioni e con il Ministro Zaia circa l’applicazione dalle prossime semine della recente riforma della PAC.

“La proposta delle Regioni di raddoppiare il plafond destinato all’avvicendamento dei seminativi, l’inclusione tra i beneficiari anche di Marche, Umbria e Toscana, così come l’estensione del pa ... (leggi tutto)

comunicato stampa

Grano duro: le aziende sementiere difendono il premio qualità accoppiato

Pubblicato il 7 novembre 2008 in: produzioni e commercio derrate

In vista del prossimo Consiglio dei Ministri dell’agricoltura che dovrebbe decidere sulla verifica dello stato di salute della PAC, l’industria sementiera scende apertamente in campo a difesa del premio speciale alla qualità per il grano duro, di 40 euro ad ettaro. Con una lettera indirizzata alla Commissione, ESA (European Seed Association) e le organizzazioni sementiere di Italia, Spagna, Francia e Grecia hanno chiesto che l’aiuto qualità al grano duro venga mantenuto accoppiato fino alla successiva revisione della PAC, dopo il 2013.

Il premio qualità, fortemente voluto dall’industria molitoria, è stato introdotto con la riforma PAC del 2003 ed è riservato agli agricoltori delle zone tradizionali che impiegano se ... (leggi tutto)

comunicato stampa

AIS: i dati di vendita delle sementi confermano il calo delle superfici a mais

Pubblicato il 23 novembre 2006 in: produzioni e commercio derrate

Le superfici coltivate a mais in Italia, nel 2006, si sono complessivamente attestate tra destinazione a granella e per insilato su circa 1.180.000 ettari, con una contrazione di 60-70.000 ettari rispetto alla campagna precedente. Lo comunica l'AIS - Associazione italiana sementi, rendendo noti i risultati di una indagine condotta tra le aziende sementiere del settore maidicolo.

Il dato elaborato dalle vendite di sementi - sottolinea l'AIS - dovrebbe consentire di avere un'idea più precisa sui reali investimenti nazionali e sulle produzioni effettivamente disponibili sul mercato, visto che le statistiche ufficiali e le stime da altre parti diffuse non sono affatto convincenti.

L'indagine AIS sulle sementi di mais ha visto quest'anno an ... (leggi tutto)

comunicato stampa

AIS: bilancio molto negativo per le sementi, dopo il primo anno della nuova PAC

Pubblicato il 15 dicembre 2005 in: produzioni e commercio derrate

Una perdita netta per l’agricoltura italiana di oltre 700mila ettari di superficie coltivata, una contrazione complessiva del 25% nella moltiplicazione di sementi: questo il bilancio fortemente negativo che stila l’AIS - Associazione italiana sementi, al termine del primo anno di applicazione della nuova riforma PAC.

“Dopo anni di sostanziale stabilità, nel 2005 il settore sementiero ha registrato una pesante contrazione nella vendita di sementi certificate” – denuncia Bruna Saviotti, Presidente AIS. “Al calo di oltre 600mila ettari di frumento duro e di circa 150mila ettari di mais, si sono purtroppo contrapposti solo lievi aumenti di poche decina di migliaia di ettari per il frumento tenero e l’orzo, il girasole, il favino ... (leggi tutto)

comunicato stampa

Soia dai paesi dell'Est: sconcerto dell'AIS per l'iniziativa del Ministero, che va a detrimento della produzione italiana

Pubblicato il 1 dicembre 2005 in: produzioni e commercio derrate

Le aziende sementiere manifestano forti perplessità sul progetto “La via della soia”, annunciato dal Ministero delle politiche agricole, per sviluppare l’importazione dai Paesi dell’Est di soia ogm-free per l’agroalimentare italiano di qualità.

“E’ davvero sconcertante vedere questa proposta – sottolinea il Presidente AIS, Bruna Saviotti – e pensare che non possa essere il nostro paese a sviluppare queste produzioni di soia, considerata la forte necessità di colture da rinnovo che ha l’agricoltura italiana, alla luce anche della recente riforma dell’OCM zucchero che di fatto dimezza gli investimenti nazionali”.

“Non può essere neanche la questione ogm &ndash ... (leggi tutto)

comunicato stampa

Girasole: semine primaverili, buone possibilità di recupero per la coltura

Pubblicato il 10 febbraio 2005 in: produzioni e commercio derrate

Esistono buone possibilità, con le prossime semine primaverili, per un concreto recupero del girasole, dopo che lo scorso anno la coltura è scesa al livello più basso di investimenti negli ultimi anni. I 77.000 ettari coltivati nel 2004 (secondo i dati Agea delle domande di aiuto PAC) rappresentano circa un quarto del picco di oltre 300.000 ettari toccato nel 1998. E’ quanto è emerso nel convegno su “Il girasole e possibili alternative: varietà, tecnica, redditività“, organizzato da AIS – Associazione Italiana Sementi, in collaborazione con l’Arusia e Carrefour Umbria e svoltosi a Perugia il 9 febbraio per presentare i risultati della sperimentazione 2004 del progetto “Qualità Girasole”.

< ... (leggi tutto)

comunicato stampa

Semina cereali autunnali: l’indagine Ismea conferma la perdita di oltre un terzo della superficie di frumento duro

Pubblicato il 4 febbraio 2005 in: produzioni e commercio derrate

“Il crollo degli investimenti a frumento duro nel 2005, solo in piccola parte compensato dagli incrementi di frumento tenero ed orzo, conferma lo stato di gravissima difficoltà in cui si trovano le aziende sementiere, ma avvalora altresì le preoccupazioni sulla tenuta della filiera del grano duro nel nostro paese”. E’ questo il primo commento dell’AIS - Associazione italiana sementi, sui risultati dell’indagine svolta da Ismea ed Unione Seminativi sulle recenti semine autunno vernine di cereali.

“La superficie di frumento duro persa con le semine 2004/2005 si avvicina ai 700.000 ettari” - sottolinea Bruna Saviotti, Presidente AIS. “Se l’indagine Ismea evidenzia infatti un calo di superficie per il grano du ... (leggi tutto)

comunicato stampa

Le preoccupazioni dell'AIS: "Deleteria anche per le sementi la revisione della PAC"

Pubblicato il 27 febbraio 2003 in: produzioni e commercio derrate

Il disaccoppiamentro degli aiuti si ripercuoterà negativamente sulla produzione e sull’utilizzo di sementi certificate, con grave pregiudizio per la qualità e rintracciabilità. Richiesto un aumento del premio qualità per il frumento duro.

Proprio nel momento in cui il Ministro Alemanno ha promosso una iniziativa per arrivare a definire un piano sementiero nazionale, le proposte della Commissione CE in merito alla revisione della PAC gettano fosche ombre sul futuro dell’attività sementiera. Ad esprimere le forti preoccupazioni esistenti nel settore è l’AIS, Associazione italiana sementi.
Gli aiuti finora concessi ai coltivatori di sementi di foraggere e di riso, in funzione della quantità certificata ... (leggi tutto)

comunicato stampa

Girasole: continua la ricerca, nonostante il forte calo delle superfici coltivate

Pubblicato il 20 febbraio 2003 in: produzioni e commercio derrate

Convegno AIS a Jesi – Più resistenza alle malattie, rusticità e migliori possibilità di utilizzo a livello industriale: sarà questo il girasole del futuro.

Nonostante la forte contrazione delle superfici coltivate nel nostro paese nel 2002, in calo del 50% rispetto alla campagna precedente, le aziende sementiere continuano ad investire nella ricerca per individuare nuove varietà di girasole più idonee per l’ambiente italiano”. Lo ha affermato Piero Sismondo, Presidente del Gruppo sementi di oleaginose dell’Ais, intervenendo al convegno “Nuove opportunità varietali ed economiche per la coltura del girasole” che si è tenuto oggi a Jesi, in collaborazione con l’ASSAM della Region ... (leggi tutto)

Link utili

ISTAT - dati annuali coltivazioni nazionali, regionali e provinciali - dal 2006

Gazzetta Ufficiale Italiana

Coltivazioni in Europa
Le stime Coceral e del COPA-COGECA

Dati e statistiche

Position paper

Comunicati stampa