Area tematica

ricerca e costituzione varietà  vegetali

comunicato stampa

ASSOSEMENTI: ricerca e innovazione sono alla base di un'agricoltura competitiva. Bene le dichiarazioni del Presidente di Confcoperative Maurizio Gardini

Pubblicato il 11 aprile 2014 in: ricerca e costituzione varietà  vegetali

Assosementi, l’associazione che riunisce le aziende sementiere italiane, condivide quanto sottolineato da Maurizio Gardini, presidente di Confcooperative, nel suo intervento all’apertura dell’anno accademico 2014 della storica Accademia Nazionale di Agricoltura. “Il Presidente Gardini ha sottolineato come ricerca e innovazione siano fondamentali per aiutare le imprese a stare sul mercato e quindi costituiscano una leva importante per garantire un’agricoltura competitiva e la sicurezza alimentare globale” - ha commentato Guido Dall’Ara, Presidente di Assosementi. “Sosteniamo tale affermazione, insieme alla necessità di inviare un segnale politico forte al Ministro Maurizio Martina affinché favorisca gli sforzi necessari in ... (leggi tutto)

comunicato stampa

ASSOSEMENTI, girasole: rese superiori con le varietà sperimentate nel 2013 e buone prospettive per il futuro

Pubblicato il 18 febbraio 2014 in: ricerca e costituzione varietà  vegetali

Sostenibilità, tracciabilità e giusta remunerazione della qualità: gli strumenti per sostenere il girasole. Il punto sulla coltura in un convegno Assosementi con il CRA ad Abbadia di Fiastra (Macerata)

L'Italia centrale, dove si concentra oltre il 90% della superficie coltivata in Italia, è la zona elettiva di coltivazione del girasole. Il punto sulla coltura è stato fatto in un convegno organizzato lo scorso 14 febbraio ad Abbadia di Fiastra da Assosementi, in collaborazione con il CRA - centro di ricerca di Osimo, dove sono stati presentati i risultati delle ultime sperimentazioni varietali ed esaminate le prospettive di mercato, così come le scelte per l'applicazione della nuova PAC 2015-2020.

Le prove sperimentali che le aziende di Assosementi promuovono ogni anno ormai dal 2000 in Umbria, Marche e Toscana, per verificare le attitudini produttive e qualitative delle varietà di girasole in com ... (leggi tutto)

comunicato stampa

ASSOSEMENTI: assicurare slancio alla ricerca varietale nell'Unione europea. Il seme certificato ritorni un punto centrale della nuova PAC

Pubblicato il 27 gennaio 2014 in: ricerca e costituzione varietà  vegetali

Assosementi esprime soddisfazione per l’approvazione da parte della Commissione agricoltura del Parlamento europeo di un rapporto sulla selezione vegetale e le opzioni per incrementare la qualità e la capacità produttiva delle colture nell’UE. “Il progetto presentato dall’europarlamentare svedese Marit Paulsen intende dare nuovo slancio alla ricerca varietale, sottolineando la necessità di garantire e potenziare un settore attraverso finanziamenti di lungo periodo – ha dichiarato Marco Nardi, direttore di Assosementi. Auspichiamo ora che sul tema venga sviluppata una strategia precisa e coerente anche all’interno della nuova PAC.”

“Il Parlamento europeo ha chiaramente riconosciuto l’importanza di di ... (leggi tutto)

La maschiosterilità citoplasmatica nel miglioramento genetico vegetale

Pubblicato il 16 gennaio 2014 in: ricerca e costituzione varietà  vegetali

Pubblicata una nota di ESA

Il documento illustrativo sviluppato da ESA, dal titolo l’ibridazione e la maschio sterilità nell’ambito dello sviluppo di nuove varietà vegetali,  sorge con l'intento di fornire un contributo di chiarezza sulla maschio sterilità citoplasmatica e sul suo impiego in particolare nella selezione e nella produzione di sementi

Per la versione in lingua italiana del documento clicca qui.

Clicca qui per scaricare la versione originale in inglese!

leggi tutto)

comunicato stampa

ASSOSEMENTI: per restare competitiva l'Italia deve investire su innovazione varietale

Pubblicato il 4 ottobre 2013 in: ricerca e costituzione varietà  vegetali

Nel nostro Paese occorre superare i pregiudizi legati alla ricerca in campo vegetale. Le varietà  vegetali oggi coltivate sono tutte frutto  di una continua evoluzione guidata dall'uomo

Firenze, 4 ottobre 2013 – “Senza investire sulla ricerca genetica e senza innovare le varietà coltivate, l'Italia perderà in competitività e metterà a rischio il primato enogastronomico che oggi è il vanto del paese ed una importante fonte economica”. È quanto ha dichiarato Paolo Marchesini, Presidente di Assosementi, in occasione dell’incontro presso l’Accademia dei Georgofili a Firenze sul tema “Nuove frontiere per la genetica e l’agricoltura: le biotecnologie vegetali in Italia”. L’evento rientra nella prima edizione della European Biotech Week con la quale l’Europa rende omaggio al 60° anniversario della scoperta della struttura del DNA.

“La ricerca e la ... (leggi tutto)

comunicato stampa

ASSOSEMENTI: l'ostracismo sul biotech indebolisce l'agricoltura europea. Sempre più difficile tenere il passo dell'innovazione

Pubblicato il 22 luglio 2013 in: ricerca e costituzione varietà  vegetali

Dopo la messa al bando dei neonicotinoidi il dibattito europeo sulle biotecnologie in agricoltura aggiunge un altro fattore di criticità alla già difficile situazione dell’agricoltura europea sul fronte dell’innovazione.

Il solo divieto di usare i neonicotinoidi per proteggere le sementi dagli attacchi dei parassiti, secondo le stime di ESA, l’associazione europea delle aziende sementiere, provocherà nei prossimi cinque anni un danno di 17 miliardi di euro all’economia europea e metterà a rischio 50.000 posti di lavoro in agricoltura.

A questi danni si aggiungeranno quelli difficilmente quantificabili del blocco della sperimentazione e della ricerca biotech in Europa. La rinuncia di un’importante azienda ... (leggi tutto)

comunicato stampa

ASSOSEMENTI: le sementi, primo anello della filiera agroalimentare, reclamano attenzione e una politica seria

Pubblicato il 21 giugno 2013 in: ricerca e costituzione varietà  vegetali

Paolo Marchesini, Presidente di Assosementi, interviene alla VII Conferenza economica CIA: il Governo sostenga una politica forte per il settore sementiero

"Con 190 mila ettari destinati ogni anno alla produzione di sementi, oltre 15 mila agricoltori coinvolti nella moltiplicazione e un patrimonio di circa 300 aziende sementiere il comparto dell' attività sementiera costituisce un importante fulcro della filiera agroalimentare e un insieme di conoscenze e professionalità che andrebbero meglio salvaguardate e valorizzate" è quanto ha dichiarato Paolo Marchesini, Presidente di Assosementi, in occasione della VII Conferenza economica della CIA "Più agricoltura per nutrire il mondo" in corso oggi a Lecce. "La necessità di una politica di Governo forte per il settore sementiero e di una concreta strategia di contrasto alla contraffazione, alla vendita illegale di sementi, rischi ... (leggi tutto)

comunicato stampa

Fascination Plant day, ASSOSEMENTI: fondamentale investire nella ricerca vegetale. La politica italiana scelga la strada dell'innovazione

Pubblicato il 20 maggio 2013 in: ricerca e costituzione varietà  vegetali

In occasione del Fascination of Plant Day celebrato domani in tutto il mondo, ASSOSEMENTI sottolinea la necessità di accrescere gli investimenti nella ricerca vegetale, anche in Italia, attività fondamentale per conservare la competitività sul mercato mondiale. “La costituzione di varietà maggiormente produttive e adattabili, in modo da contrastare la costante riduzione delle superfici coltivate e i mutamenti climatici sempre più repentini è un obiettivo da perseguire con tenacia e lungimiranza” ha commentato Paolo Marchesini, Presidente di ASSOSEMENTI.

“Da sempre l’agricoltura è il risultato di un costante miglioramento varietale – continua Marchesini. Negli ultimi decenni grazie alla costituzi ... (leggi tutto)

comunicato stampa

ASSOSEMENTI: semine tardive senza rischi grazie al miglioramento genetico.

Pubblicato il 12 aprile 2013 in: ricerca e costituzione varietà  vegetali

L’inizio della primavera contraddistinto da piovosità eccezionalmente abbondante ha fatto sì che le semine di bietola, patata, foraggere, mais, sorghi, pomodoro ed altre orticole siano in forte ritardo. Purtroppo non è la prima volta che accade: la bietola, ad esempio, nelle campagne di semina del 2004 e del 2010, caratterizzate da precipitazioni persistenti e semine tardive, ha fatto registrare produzioni comunque positive – come rammenta la società di ricerca in agricoltura BETA.

L'industria sementiera italiana, attraverso i programmi di breeding, ha costituito nuove varietà migliorate dotate di elevata resistenza agli stress abiotici che assicurano maggiore adattabilità e quindi anche la possibilità di pro ... (leggi tutto)

comunicato stampa

MAIS ASSOSEMENTI: l'industria è pronta a raddoppiare la superficie per la produzione di sementi

Pubblicato il 25 gennaio 2013 in: ricerca e costituzione varietà  vegetali

Marchesini: in Italia non più rinviabile una strategia forte per l'innovazione in agricoltura. Industria pronta a fare la sua parte, ma il Governo liberi risorse e definisca obiettivi chiari

“L’industria sementiera italiana dispone di tutto il potenziale per raggiungere il raddoppio delle superfici destinate alla moltiplicazione delle sementi di mais nel nostro paese, passando da 6 a 12mila ettari e contribuire così al rilancio della maiscoltura”. È quanto ha dichiarato Paolo Marchesini, Presidente di Assosementi, l’associazione che rappresenta a livello nazionale l’industria sementiera, intervenuto alla Giornata del Mais in programma oggi a Bergamo. “È necessario però che il Governo dia segnali forti, rafforzi le filiere  e vari una reale strategia per l’innovazione in agricoltura”.

In Italia, come emerso dalla giornata di lavori, il valore delle importazioni di prodotti per l&rs ... (leggi tutto)

Normative

DM 5 marzo 2001
Regolamentazione e finalità delle Banche e dei Conservatori di germoplasma per la conservazione e salvaguardia delle risorse biogenetiche

Regolamento (CE) n. 1768/95 della Commissione, del 24 luglio 1995, che definisce le norme di attuazione dell'esenzione agricola prevista dell'articolo 14, paragrafo 3 del regolamento (CE) n. 2100/94 del Consiglio concernente la privativa comunitaria per ritrovati vegetali

Regolamento (CE) n. 1238/95 della Commissione, del 31 maggio 1995, recante norme d'esecuzione del regolamento (CE) n. 2100/94 del Consiglio riguardo alle tasse da pagarsi all'Ufficio comunitario delle varietà vegetali

Regolamento (CE) n. 1239/95 della Commissione, del 31 maggio 1995, recante norme d'esecuzione del regolamento (CE) n. 2100/94 del Consiglio, riguardo al procedimento dinanzi all'Ufficio comunitario delle varietà vegetali

Regolamento (CE) n. 2100/94 del Consiglio, del 27 luglio 1994, concernente la privativa comunitaria per ritrovati vegetali

Link utili

Biodiversità 
Position papers di ESA

Biodiversità
Position papers di ESA

Miglioramento genetico e innovazione
Position papers di ESA

Database ESA
Brevetti industriali vegetali

Position paper

Comunicati stampa