Area tematica

sementi biologiche

comunicato stampa

Produzioni biologiche: ASSOSEMENTI chiede una migliore gestione delle deroghe per accrescere la credibilità del settore e che non ci siano chiusure verso le diverse forme di innovazione

Pubblicato il 29 ottobre 2014 in: sementi biologiche

Il Ministero delle politiche agricole sta ipotizzando di trasferire al SIAN la gestione della banca dati sulle sementi biologiche, ora affidata al CRA-SCS, per migliorare la sua operatività dopo gli ultimi tagli alle risorse disponibili

I risultati delle attività sviluppate con il piano nazionale sementi biologiche (PNSB), che si è ufficialmente concluso lo scorso 30 giugno, sono stati illustrati ieri a Milano nell’ambito di un incontro organizzato dal CRA, il consiglio per la ricerca e la sperimentazione in agricoltura. In particolare sono state presentate le indicazioni delle prove sperimentali finalizzate ad identificare i materiali varietali più idonei per l’impiego in agricoltura biologica, sono stati descritti i disciplinari per la produzione di sementi biologiche e poi è stata discussa la problematica del rilascio delle deroghe.

“Mentre il settore biologico dimostra di essere nel nostro paese in forte crescita, la disponibilità di sementi e ... (leggi tutto)

comunicato stampa

ASSOSEMENTI: produzione di sementi biologiche in calo, necessarie regole certe

Pubblicato il 22 luglio 2014 in: sementi biologiche

La produzione nazionale è diminuita di circa il 30% in cinque anni, dal 2009 al 2013. Per incentivare le aziende sementiere occorre maggiore rigore nella gestione delle deroghe

Nella campagna 2013 sono stati poco meno di 7.500 gli ettari destinati alla moltiplicazione di sementi con metodo biologico, per le specie soggette a certificazione obbligatoria, appena il 3,9% della superficie nazionale (quasi 193.000 ettari nel complesso). In cinque anni le superfici destinate alla produzione di sementi biologiche sono quindi diminuite del 30%, visto che nel 2009 erano 10.600 ettari, il 5,3% del totale. Lo rivelano le statistiche pubblicate di recente dal CRA-SCS, l’organo di certificazione ufficiale delle sementi.

“I dati del CRA-SCS sulla contrazione della produzione di sementi biologiche confermano che lo strumento della deroga, soprattutto se gestito con scarso rigore, allontana le aziende sementiere dal settore. Non è possibile in ... (leggi tutto)

comunicato stampa

ASSOSEMENTI, nuove regole sul bio: grande opportunità per l'Italia la soppressione della deroga sulle sementi

Pubblicato il 28 marzo 2014 in: sementi biologiche

Il proposito della Commissione UE di arrivare a cancellare entro il 2021 la deroga sull’impiego di sementi non biologiche è una grande opportunità per l’Italia, tra i primi paesi in Europa nella moltiplicazione di sementi e sicuramente leader per quelle secondo il metodo biologico. Come la stessa Commissione sottolinea nella valutazione d’impatto della proposta per un nuovo regolamento delle produzioni biologiche presentata lo scorso 24 marzo, il ricorso alla deroga è molto ampio, soprattutto in Italia, con punte che per certe colture arrivano al 100% di utilizzo di semente non prodotta con metodo biologico.

Assosementi accoglie quindi con soddisfazione la nuova proposta, finalizzata a rendere più rigoroso il rispetto dei princ ... (leggi tutto)

Le sementi biologiche

Pubblicato il 1 giugno 2003 in: sementi biologiche

Il quadro normativo della Comunità europea in materia di produzione, di etichettatura e di controllo delle produzioni biologiche è contenuto nel Regolamento (CEE) 2092/91. Esso prescrive che per ottenere produzioni biologiche, possano venire utilizzati soltanto sementi o materiali di riproduzione vegetativa a loro volta ottenuti con il metodo biologico.
Secondo quanto stabilito dal Regolamento (CEE) 1935/95, per essere certificate “biologiche” le sementi debbono essere state coltivate per almeno una generazione, ovvero in caso di colture perenni per almeno due cicli colturali, secondo il metodo di produzione biologico.
Qualora non siano disponibili sementi certificate secondo il metodo biologico, possono essere utilizzate sementi convenzional ... (leggi tutto)

  • 1

Normative

Regolamento (CE) n. 889/2008 della Commissione, del 5 settembre 2008 , recante modalità  di applicazione del regolamento (CE) n. 834/2007 del Consiglio relativo alla produzione biologica e all'etichettatura dei prodotti biologici, per quanto riguarda la produzione biologica, l'etichettatura e i controlli

Regolamento (CE) n. 834/2007 del Consiglio, relativo alla produzione biologica e all'etichettatura dei prodotti biologici e che abroga il regolamento (CEE) n. 2092/91.

Regolamento (CE) 1452/2003 della Commissione che mantiene la deroga prevista (art.6, par. 3, lettera a) del Reg. 2092/91 per le sementi e i materiali di riproduzione vegetativa per alcune specie

Circolare MIPAF del 6 agosto 2001, n.3 - Impiego di sementi e materiale di moltiplicazione vegetativa in agricoltura biologica. Articoli 6 e 6-bis del Reg . (CEE) n° 2092/91 del Consiglio

Regolamento (CE) n. 1935/95 del Consiglio, del 22 giugno 1995, che modifica il regolamento (CEE) n. 2092/91 relativo al metodo di produzione biologico di prodotti agricoli e all'indicazione di tale metodo sui prodotti agricoli e sulle derrate alimentari

Link utili

ense Banca dati disponibilità  sementi biologiche in Italia

Agricoltura biologica (DG Agricoltura e Sviluppo rurale dell'Unione Europea)

Prodotti Biologici (sito Ministero Politiche Agricole)

Federbio - Federazione italiana agricoltura biologica e biodinamica

Gazzetta ufficiale dell'Unione europea

Comunicati stampa